Al Pala Terdoppio cade anche Forlì

57
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Diciannovesimo successo in campionato per la Igor Volley di Luciano Pedullà, che chiude con il sorriso la Regular Season, rifilando un secco 3-0 a Forlì. Match praticamente mai in discussione, quello del Pala Terdoppio, con Bonifacio (schierata al posto di Guiggi, influenzata, con la baby Schirò in panchina) e compagne capaci di dominare l’incontro dopo un avvio testa a testa.
 
Igor in campo con Barun opposta a Signorile, Chirichella e Bonifacio al centro, Hill e Klineman in banda e Sansonna libero; ospiti schierate con Koleva opposta a Stoltenborg, Neriotti e Nazarenko al centro, Aguero e Ventura in banda e Filipova libero.
 
Neriotti (1-3) e Koleva (3-5) portano avanti le ospiti in partenza, Chirichella impatta 5-5 e Bonifacio, con due muri su Aguero e Koleva, sorpassa e regala il break del 10-8 alle azzurre. Barun allunga in diagonale e dopo il timeout chiamato da Vercesi, ancora la croata firma il 12-10 con una gran diagonale stretta. Stoltenborg ricuce 13-13, poi è assolo azzurro con due ace consecutivi di Klineman (17-14) e l’ennesimo colpo vincente di Barun che regalano il break decisivo alle azzurre. Forlì non rientra più, Aguero spara out e regala il set ball a Novara, poi Hill chiude il parziale in diagonale 25-16.
 
Bonifacio parte forte e “stampa” Koleva per il 5-1, prontamente imitata da Klineman su Neriotti per il 7-2. Chirichella allunga in fast e a muro (11-4, con Vercesi che ferma, invano, il gioco), Novara passa avanti 12-7 al timeout tecnico e Barun in diagonale scappa fino al 19-12. Pedullà inserisce Kim in regia e Zanette opposta e la schiacciatrice veneta entra in partita murando Aguero (21-13) e conquistando il sete ball con la parallela del 24-14. Chiude ancora Hill, per il 25-14.
 
Bonifacio, premiata con merito MVP del match e Hill piazzano subito il break del 4-1, Barun allunga fino al 9-2 mentre Vercesi ferma il gioco e Pedullà inserisce Partenio in banda (subito a segno sul 13-6 a muro), poi Signorile (14-6) e Chirichella (20-12) costringono le ospiti al secondo timeout. C’è tempo, sul 23-13, per l’esordio in serie A1 di Charlotte Schirò, novarese e prodotto del florido vivaio Agil Volley, prima del match ball conquistato da Partenio (24-13) e del punto partita siglato da Zanette in parallela (25-16).
 
A fine partita, è raggiante per l’esordio in serie A1 Charlotte Schirò (che era già stata convocata nel match di Firenze, di gennaio, pur senza poi entrare a referto): «Entrare in campo è stata un’emozione indescrivibile, perché non mi aspettavo di essere convocata con la prima squadra e, tantomeno, di poter anche esordire. Credo che il mio cuore si sia letteralmente fermato per qualche secondo, quando mi hanno detto di entrare… spero possa essere l’inizio di una bella avventura, anche se penso già alle prossime partite con l’under 18 e la serie B1. Il primo passo saranno le finali territoriali che giocheremo proprio al Pala Terdoppio, diciamo che l’esordio in A1 mi ha fatto prendere le “misure” del campo».
 
Per le azzurre, già certe da settimane del primo posto in Regular Season, l’avversario dei quarti di finale dei Play Off arriva dal Pala Norda, dove Bergamo cede a Montichiari e si ritrova così all’ottavo posto. Il calendario dei quarti con le orobiche (al meglio dei tre match) prevede gara uno (in diretta su Rai Sport 1) sabato 4 aprile a Novara, gara due sabato 11 aprile a Bergamo e l’eventuale gara tre ancora a Novara martedì 14 aprile.
 
IGOR VOLLEY NOVARA – VOLLEY 2002 FORLÌ 3-0 (25-16, 25-14, 25-16)
Igor Volley
: Partenio 2, Klineman 13, Kim, Schirò, Bonifacio 8, Chirichella 8, Sansonna (L), Alberti, Signorile 2, Hill 10, Barun 18, Zanette 3. All. Pedullà.
Forlì: Lancellotti, Stoltenborg 5, Ventura 2, Potokar 1, Nazarenko 3, Guasti, Neriotti 12, Aguero 6, Filipova (L), Koleva 4, Ferrara. All. Vercesi.
MVP Assia Spa: Sara Bonifacio.