B1, a testa alta contro Lodi

52
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Sconfitta con onore per la formazione di serie B1 che, nell’anticipo della sesta giornata ha dovuto soccombere ad una più esperta Properzi Lodi, pur mostrando nuovamente delle buone trame di gioco e dei grandi margini di miglioramento.
 
Ingratta per questo insolito venerdì di campionato, si affida a Bartesaghi opposta a Courroux, Miolo e Mabilo al centro, Masciullo e Bosetti in banda e Zannoni libero.
 
L’approccio alla gara per le azzurre non è dei migliori (3-8), gli errori in battuta per la Igor si susseguono e, in un batter d’occhio le ospiti si portano sul 6-13. Ingratta inserisce Populini (classe 2000), per Bosetti (non al meglio per uno stato influenzale); Lodi al secondo timeout tecnico è avanti 9-16, le distanze rimangono pressoché invariate fino all’errore in battuta di Masciullo che determina il 17- 25.
 
Il secondo set vede ancora le ospiti avanti (4-8), Populini inizia a scaldare il braccio ma, Lodi sembra essere in pieno controllo della situazione (11-16). Al rientro sul parquet dopo l’interruzione obbligatoria, la Igor cambia marcia guidata proprio dalla giovanissima numero dodici (15-17), a questo punto, coach Milano è costretto a chiamare tempo. In rapida successione Populini, Mabilo e Bartesaghi confezionano il sorpasso (20-19). Le azzurre si portano poi, sul 24-22 ma, proprio sul più bello subiscono le sortite della Properzi che, con astuzia ribalta nuovamente il set chiudendolo con l’ace di Lodi (24-26).
 
Nel terzo set, dopo una partenza ad handicap (0-4), le azzurre sfruttano al meglio il turno in battuta di Bartesaghi, piazzando un parziale di 8-1 che regala fiducia (8-5). La ricezione di Lodi fatica molto, Populini non si risparmia e il vantaggio si fa sempre più corposo (12-6), il libero Zannoni si esalta in difesa e, Bartesaghi sigla il 16 -11. la Igor sembra aver preso il ritmo giusto (19-14) ma, un passaggio a vuoto fa tornare nuovamente sotto l’esperta squadra ospite (21-21). Ingratta prova a mischiare le carte, Masciullo va a terra per il 23-22, la Properzi però, ancora una volta fa valere la grande esperienza e, con estremo cinismo, prima effettua il controsopparso (23-24) poi, trova l’ace vincente della solita Lodi che, chiude set e partita (24-26).
 
«Sapevamo di affrontare una squadra di estremo valore – spiega a fine gara il tecnico Matteo Ingratta – Lodi è una formazione formata da giocatrici di grande esperienza e, la gestione di determinate fasi del match ne è stata la riprova. L’aspetto positivo di questa sconfitta è sicuramente la consapevolezza di essere rimasti vivi per tutta la gara, così come a Cuneo però, non siamo stati bravi a gestire alcune situazioni».
 
Sui tanti errori in battuta: «Avevo espressamente chiesto di forzare la battuta – continua – quindi è normale esporsi a dei rischi, la stessa tattica ci ha permesso negli altri due set di rimanere in partita fino all’ultimo. Dobbiamo continuare a lavorare duramente prendendo quel che di buono si è visto».
 
Igor Volley – Properzi Lodi 0-3 (17-25, 24-26, 24-26)
Igor Volley: Marangon (L) ne, Gullì, Courroux 1, Bosetti, Bartesaghi 10, Boglio ne, Masciullo 5, Rivetti 2, Populini 15, Schirò, Zannoni, Mabilo 7, Miolo 2, Tajè ne. All. Ingratta.
Lodi: Bruno 10, Bernocchi (L) ne, Bellè 5, Bottini 10, Lodi 11, Nicolini, Arcuri, Cantamessa ne, Stefani, Indoni, Garzonio (L), Zingaro 8. All. Milano.