B1, azzurrine ko a Castellanza

62
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Parte con una sconfitta l’avventura in serie B1 per la Igor Volley targata Matteo Ingratta che, sul difficile campo di Castellanza non è riuscita a conquistare i primi punti stagionali cedendo 3-1(25-13, 21-25, 25-19, 25-16) all’esperta formazione della Sab Grima Irge.
 
Avvio contratto per le azzurre che, si trovano subito costrette a rincorrere (4-1). Al timeout tecnico il gap rimane pressoché invariato (8-4). L’ace di Courroux dà il via alla rimonta azzurra, Bartesaghi spinge sull’acceleratore (11-10), la Igor sembra tornare in partita ma, la Sab Castellanza non sta a guardare e allunga nuovamente (14-10), costringendo Ingratta a chiamare tempo. Entra Tajè ed esce Rivetti, al secondo timeout le lunghezze di distanza sono sei (16-10). Al rientro in campo, un parziale di 6-0 da parte delle padrone di casa, rende impossibile la rimonta da parte di Masciullo e compagne. Il muro di Francesconi su Bartesaghi poi, chiude il primo set 25-13.
 
Inizio di seconda frazione shock per le azzurre che, alla prima interruzione obbligatoria sono sotto 8-3. La reazione però, non tarda ad arrivare: il mani-fuori di Bosetti vale l’11-9, Mabilo prima e Courroux subito dopo, ristabiliscono la parità (11-11). Dopo un breve testa a testa, è ancora Castellanza a condurre (16-13), il diagonale di Masciullo e l’invasione di sono il preludio alla parità che arriva grazie al muro di Bartesaghi (17-17). Le castellanzesi iniziano ad avere qualche difficoltà di troppo, i due ace consecutivi di  Masciullo (19-22), caricano le azzurre, che trovano l’ulteriore strappo grazie al muro di Rivetti (19-23). A chiudere il set ci pensa Bartesaghi, brava a trovare il mani-fuori decisivo (21-25).
 
Il terzo set parte con un sostanziale equilibrio (4-4), Gobbi firma l’8-7, Masciullo si fa sentire a muro (8-9), dopo un assiduo punto a punto, sono le padrone di casa a condurre alla seconda interruzione tecnica (16-14). Castellanza è avanti (22-18), la Igor prova a rimanere in scia, ma nuovamente Francesconi mette la parola fine al set. (25-19).
 
Nel quarto set è ancora una partenza sottotono per le igorine, costrette ad inseguire (8-3). Al secondo timeout tecnico il tabellone segna 16-7 per le padrone di casa che, al rientro in campo mettono la quinta portandosi subito sul 20-12. Peonia in battuta sigla il 24-14, e la Sab Irge Castellanza può festeggiare i primi tre punti del campionato dopo un fallo in palleggio fischiato a Courroux (25-16).
 
A fine gara, il tecnico Matteo Ingratta non fa drammi: «Siamo solo all’inizio di un lungo percorso – spiega – per forza di cose, alcune dinamiche di gioco non sono ancora state assimilate ma, avremo tutto il tempo per lavorarci. Di fronte avevamo un avversario esperto, difficile da affrontare, non siamo riusciti a rimanere attaccati a loro in determinate circostanze e, questo ci è costato caro. Ripartiamo dal set vinto e dalle cose positive viste oggi, consapevoli del fatto che la crescita di squadra passa dal lavoro quotidiano».
 
 
SAB GRIMA IRGE CASTELLANZA – IGOR VOLLEY (25-13, 21-25, 25-19, 25-16)
Castellanza: Peonia 11, Rania 10, Gobbi 16, Sala 5, Colombo ne, Agostani 2, Moraghi 11, Francesconi 11, Ardo (L), Civita (L) ne, Roncato ne, Elli. All. Maiocchi.
Igor Volley:  Anzanello ne, Marangon (L) ne, Rastelli ne, Gullì, Courroux 3, Bosetti 6, Bartesaghi 21, Boglio, Masciullo 13, Rivetti 6, Schirò, Zannoni (L), Mabilo 6, Miolo, Tajè 1. All. Ingratta.