B1, impresa a metà a Settimo

86
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Inizia con una sconfitta al tie-break l’avventura in serie B1 per la Igor Volley Novara, sul difficile campo di Settimo Torinese. Un buon punto arrivato al termine di un match giocato su ritmi molto alti da entrambe le squadre, e che alla fine ha visto vincere la formazione che ha commesso meno errori.Il tecnico Matteo Ingratta per l’esordio, decide di schierare Miola opposta a Bosio, Rinaldi e Talamazzi in banda, Guidozzi e Schirò al centro e Prencipe libero. 

Parte meglio la formazione di casa che al primo timeout tecnico è avanti 8-6, al rientro in campo Settimo ingrana la marcia e allunga fino al 16-12. Ingratta suona la carica, e le igorine rispondo al meglio rientrando subito in partita grazie a Rinaldi e all’efficacia a muro di Guidozzi e Miola. Si gioca punto a punto, ma è la Igor a spuntarla forte del break precedente trova le forze per concludere la rimonta nuovamente con Rinaldi che chiude sul 22-25. Nel secondo set, entra Mio Bertolo al posto di Schirò, ma sono ancora le padrone di casa a partire meglio (8-4), questa volta però Biganzoli e compagne limitano al massimo gli errori e conducono per tutto l’arco del set allungando prima 16-10 e mantenendo poi la distanza di sicurezza fino al 25-16 finale, che ristabilisce la parità assoluta. Nel terzo set regna l’equilibrio assoluto: la Igor prova subito a prendere le distanze (6-8), Settimo rientra subito e il set va avanti punto a punto, fino a che qualche errore di troppo in fase di appoggio permette alle torinesi di effettuare il decisivo sorpasso (21-20) e mantenerlo fino al 25-23. Nel quarto set, Masciullo subentra al posto di Miola: la determinazione e la voglia di riagguantare la parità fanno la differenza in favore delle ragazze di Ingratta, che conducono amministrando bene il vantaggio accumulato, 19-25 e parità ristabilita. Nel tie-break torna l’equilibrio a farla da padrone, al cambio di campo la Lilliput conduce di un punto e l’equilibrio rimane invariato fino allo strappo finale che permette alle stesse torinesi di concludere sul 15-12.

A fine gara è soddisfatto a metà Matteo Ingratta: «È  stato un esordio positivo, ma rimane l’amarezza di non essere riusciti a vincere la partita. Avevamo di fronte un’ottima squadra e abbiamo giocato alla pari. Cosa ha fatto la differenza? La gestione di alcune situazioni che apparentemente possono sembrare semplici. Sono i particolari che fanno la differenza tra una buona squadra e una squadra di prima fascia. Ripartiamo dalla buona prestazione e dal punto ottenuto in trasferta, ma non possiamo assolutamente accontentarci».

 

LILLIPUT SETTIMO – IGOR VOLLEY NOVARA 3-2 (22-25, 25-16, 25-23, 19-25, 15-12)

LILLIPUT SETTIMO: Bruno, Bogliani ne, Buffo ne, Garrafa-Botta, Midriano 12, Pasca ne, Bosi ne, Parlangeli (L), Biganzoli 22, Giacomel 18, Cortelazzo 8, Lazzarone 5, Akrari 12. All. Moglio.

IGOR VOLLEY NOVARA: Carando, Rinaldi 23, Mio Bertolo 9, Bosio 6, Calì, Masciullo 3, Baragioli (L), Schirò, Talamazzi 13, Guidozzi 14, Prencipe (L), Miola 7. All. Ingratta.