B1, impresa a metà con il Lilliput

52
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Si interrompe al tie-break la striscia positiva della Igor  di serie B1, che contro il forte Lilliput Settimo, seconda forza del campionato dimostra di poter lottare alla pari cedendo nel  finale 2-3 (23-25, 25-20, 25-23, 20-25).
 
Ingratta decide di schierare Masciullo opposta a Bosio, Guidozzi e Mio Bertolo al centro, Rinaldi e Talamazzi in banda e Prencipe libero.  Settimo scende in campo con Bruno opposta a Bazzarone, Midriano e Akrari al centro Biganzoli e Giacomel in banda e Parlangeli libero.
 
Avvio shock per le azzurre che si trovano subito a dover rincorrere (0-4), Masciullo guida subito la rimonta (6-6), e l’errore di Midriano vale il sorpasso Igor (8-7).  Si gioca punto a punto  fino a quando Guidozzi prova a dare lo strappo vincente (18-16), ma in un lampo Settimo torna sotto (18-18), costringendo Ingratta a chiamare tempo.  Settimo conduce 20-21, Rinaldi prova a far  rientrare le sue (22-23), ma le ospiti sono brave a chiudere con Biganzoli (23-25).
 
Nel secondo set è la Igor a partire meglio (8-5), Mio Bertolo allunga (14-8), e Talamazzi consolida il vantaggio (16-9). Le torinesi provano a rientrare con la neoentrata Cortelazzo (18-15), il fallo fischiato a Bazzarone vale il 21-17 che spiana la strada alle igorine, brave a chiudere con Masciullo dopo un grande intervento di Prencipe 25-20.
 
Nella terza frazione regna l’equilibrio: Akrari manda Settimo avanti al timeout obbligatorio (7-8),Settimo attua il contro-sorpasso (12-16)  Miola subentrata a Talamazzi si fa subito sentire 14-17, ma è proprio Talamazzi a rientrare in campo e trovare il break in battuta  che vale il 18-19. Settimo sbaglia tanto  e le azzurre ne approfittano chiudendo sul 25-23.
 
Nel quarto set sono le ospiti a condurre (6-8 e 14-16), il muro di Biganzoli (18-22) costringe Ingratta a chiamare tempo.  Non cambia nulla però, il Lilliput è più concreto e trova la parità nel conto dei  set grazie al punto di Midriano che vale il 20-25.
 
Parte con il freno a mano tirato la Igor nel quinto set, che si trova subito costretta  a rincorrere (3-6), al cambio campo però è la Igor a condurre (8-7), grazie all’errore di Midriano, che si riscatta poco dopo con il doppio attacco che vale l’11-13. Ingratta prova a spezzare il ritmo ospite, Guidozzi accorcia (13-14), ma l’attacco out di Rinaldi mette la parola fine all’incontro (13-15).
 
«Mi ritengo soddisfatto a metà – racconta a fine partita Matteo Ingratta – abbiamo giocato contro un avversario davvero tosto, ma per come si era messa la gara potevamo ottenere qualcosina in più. Ripartiamo da quello che di buono abbiamo fatto, consapevoli del nostro valore, il girone di ritorno è appena cominciato. Da prima di Natale abbiamo iniziato ad esprimere una buona pallavolo, dobbiamo continuare così».
 
IGOR VOLLEY – LILLIPUT 2-3 (23-25, 25-20, 25-23, 20-25, 13-15)
Igor Volley
: Carando ne, Rinaldi 21, Mio Bertolo 8, Colombo, Bosio, Calì ne, Masciullo 14, Baragioli (L) ne, Schirò 1, Talamazzi 15, Guidozzi 13, Prencipe (L), Miola 1, All. Ingratta.
Lilliput: Bruno 4, Bogliani, Garraffa, Midriano 22, Bosi ne, Parlangeli (L), Biganzoli 12, Giacomel 19, Cortelazzo 7, Bazzarone 2, Akrari 15. All. Moglio.