B1, la salvezza è matematica

45
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Arriva nonostante la sconfitta, il punto che regala la salvezza matematica alla formazione di serie B1 della Igor. Le azzurre dopo una gara ben giocata cedono contro le padrone di casa della Yamamay Busto Arsizio solamente alla fine dei cinque set.

Coach Ingratta deve far a meno ancora una volta di Bartesaghi e con Masciullo febbricitante decide di schierare una formazione interamente under 18 composta da Rastelli opposta a Gullì, Tajè e Rivetti al centro, Bosetti e Populini in banda e Zannoni libero.

L’avvio di gara è favorevole alle azzurre (7-8), la battuta novarese si fa insidiosa e Busto accusa il colpo (9-16). Le padrone di casa non riescono a mettere palloni a terra, grazie all’ottimo atteggiamento difensivo di Zannoni e compagne, che spingono sull’acceleratore e chiudono il primo set 18-25.

Nel secondo set invece le distanze dopo il primo timeout obbligatorio (4-8), si accorciano sempre di più, Busto guidata da Angelina effettua il sorpasso (16-13), la Igor prova a contrattaccare (19-21), questa volta però le padrone di casa non mollano e ai vantaggi pareggiano i conti (26-24).

La terza frazione è caratterizzata da una serie di break sia da una parte che dall’altra: il 16-10 azzurro che vale il secondo timeout tecnico, regala fiducia (14-21), la Yamamay torna sotto, ma la Igor non sbaglia 23-25.

Nel quarto set è Busto a dettar legge trovando prima il vantaggio del 12-16, e poco dopo riuscendo a reagire nuovamente a una convinta reazione azzurra (21-19), l’inerzia del set è a favore delle bustocche che strappano nuovamente chiudendo sul 25-22.

Nel quinto set sono le padrone di casa a partire meglio (5-1), la Igor non demorde e ritorna a una sola lunghezza (5-4), al cambio campo però sono nuovamente le padrone di casa a condurre con un ampio vantaggio (8-4). Tornano a farsi sotto le ragazze di Ingratta (12-11), ma ancora una volta è Busto a inserire la marcia mettendo la parola fine a set e partita.

“Si è vista una bella partita tra due squadre giovanissime – commenta Ingratta a fine gara – questo punto ci regala la salvezza matematica a prescindere dagli altri risultati; abbiamo raggiunto il nostro obiettivo in un girone dove il livello medio è molto alto. Da oggi in avanti – conclude il tecnico – continueremo a lavorare intensamente sia in chiave B1, che under 18, dove affronteremo una fase molto delicata”.

 

UNENDO YAMAMAY – IGOR VOLLEY 3-2 (18-25, 26-24, 23-25, 25-22, 15-12)
Unendo Yamamay: Bellanca 12, Lualdi, Cicolini 3, Monza 2, Peruzzo 11, Farina 7, Sartori 11, Angelina 24, Badini 1, Negretti (L), Belli ne, Mazzotti 2. All.Lucchini.
Igor Volley: Anzanello 1, Marangon (L) ne, Rastelli 12, Gullì 5, Courroux ne, Bosetti 13, Bartesaghi ne, Masciullo 4, Rivetti 3, Populini 21, Schirò 1, Zannoni (L), Tajè 15. All. Ingratta.