B1, sconfitta interna con Pavia

51
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Niente da fare per la Igor di serie B1, che esce sconfitta dalla sfida interna contro Pavia, con il netto risultato di 3-0. Dopo un primo set concesso interamente alle avversarie, le azzurre hanno provato a giocare nei seguenti parziali, senza però riuscire a cambiare marcia nei momenti cruciali.

Ingratta privo dell’infortunata Bartesaghi, decide di schierare Anzanello opposta a Bosio, Rivetti e Schirò al centro, Masciullo e Bosetti in banda e Zannoni libero.

Le prime azioni del match vedono la Igor condurre nel punteggio, purtroppo però è solo un episodio, Pavia infatti rientra velocemente (6-8) con Casoli che fa la voce grossa, la ricezione azzurra è deficitaria e le ospiti allungano ulteriormente (7-13). Ingratta inserisce prima Boglio per Masciullo, e poco dopo l’esordiente Silvia Formaggio per Anzanello, ma il muro di Angelini vale il secondo timeout tecnico (8-16). Al rientro in campo è un assolo pavese firmato Kebe e Fanzini. Entra Courroux al posto di Bosio, ma le distanze rimangono pressoché invariate, e a chiudere il set ci pensa nuovamente Casoli brava a firmare l’11-25.

Nel secondo set è la Igor a partire bene (6-3), costringendo Guadalupi a chiamare tempo, la parallela di Bosetti vale il 7-5, ma al timeout obbligatorio a guidare è nuovamente Pavia (7-8). Il controsopparso azzurro porta la firma di Schirò (12-8), Bosetti tiene a distanza le ospiti (13-10), e nuovamente Schirò al servizio firma il 16-12. Il doppio colpo di capitan Masciullo vale il 18-14, le pavesi, aiutate da qualche errore della Igor, riescono a rientrare in partita, e grazie alla solita Fanzini si ritrovano a -1 (21-20). La pipe di Masciullo e il mani fuori di Schirò sembrano dare respiro alle azzurre (23-22), ma in un batter d’occhio Pavia mette la freccia portandosi nuovamente avanti. Un errore della neo-entrata Vidal ristabilisce la parità (25-25), ma è ancora il muro di Fanzini a mettere la ciliegina sulla torta alla rimonta (25-27).

Nel terzo set Ingratta prova a cambiare qualcosa inserendo Populini e Miolo al posto di Masciullo e Rivetti. Al timeout tecnico Pavia è avanti di due, ma al rientro in campo la Igor torna a rendersi pericolosa pareggiando i conti (9-9). L’allungo ospite arriva grazie a Kebe (11-14), le azzurre non demordono provando a rimanere in partita, la battuta di Schirò è efficace (15-16); Ingratta toglie Bosetti e inserisce nuovamente Masciullo, Anzanello sigla il secondo punto della sua gara (19-21),  poco dopo la giovane Populini conclude a tutto braccio dopo una bella difesa di Zannoni, trovando il pareggio (21-21). L’allenatore ospite prova a interrompere la serie positiva delle igorine chiamando tempo, al rientro la gara è ancora in bilico (22-23), l’ errore in attacco di Schirò però vale il definitivo 22-25, che regala la vittoria e la salvezza matematica a Baragioli (ex di turno) e compagne.

 

IGOR VOLLEY–VOLLEY PAVIA 0-3 (11-25, 25-27, 22-25)

Igor Volley: Anzanello 2, Marangon (L) ne, Courroux, Formaggio, Bosetti 9, Boglio, Masciullo 11, Rivetti 2, Populini 5, Schirò 8, Zannoni (L), Miolo 4, Bosio 1, Tajè ne. All. Ingratta.

Volley Pavia: Radovanovic, Fanzini 15, Della Canonica (L) ne, Cecchi 7, Vidal 2, Angelici 8, Kebe 10, Baragioli (L), Guidi 2, Casoli 9, Civardi. All. Guadalupi.