B1, sconfitta onorevole a Cuneo

57
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Esce  a testa altissima la formazione di serie B1 che, nella proibitiva trasferta di Cuneo, dà del filo da torcere alla prima della classe, sfiorando una vera e propria impresa, al termine di quattro set avvincenti e giocati fino all’ultimo pallone.
 
Ingratta può contare sul “prestito” dalla serie A1 di Francesca Bosio, e schiera Bartesaghi opposta, Tajè e Mabilo al centro, Masciullo e Bosetti in banda, Zannoni libero.
 
L’inizio di gara è favorevole alle azzurre che, si portano subito sull’ 1-5 costringendo coach Ebana a chiamare il primo timeout. L’errore in attacco di Borgna, vale il 3-8 in favore di una Igor cinica a sfruttare al meglio le distrazioni delle avversarie. L’ace di Mabilo tiene a distanza Cuneo (8-13), questa volta però sono le padrone di casa a sfruttare gli errori e, con un parziale di 8-0, si trovano a condurre 16-15 alla seconda interruzione obbligatoria. Il muro a uno di Tajè vale il 17-17, Masciullo risponde a Bertiglia (20-20), la fast e il successivo ace di Mabilo valgono il 21-22 per le azzurre che si portano velocemente sul 21-24; Cuneo però, approfittando del turno favorevole in battuta di Baiocco, si rifà sotto con un altro break (25-24). Le azzurre non demordono chiudendo 26-28 la prima frazione.
 
Il secondo set vede Cuneo avanti al primo timeout tecnico 8-6. Il mani fuori di Borgna (14-11) obbliga Ingratta a chiamare tempo, al rientro in campo i due muri consecutivi di Tajè riportano in scia le  azzurre (16-15), è ancora Cuneo però a strappare (20-15), Bosetti lavora sulle mani del muro avversario (19-22), Facendola trova il set-point, sulla battuta successiva è Bertiglia a trovare l’ace che vale il 25-20.
 
Nel terzo set sono nuovamente le padrone di casa a partire con il piglio giusto, portandosi sull’8-4. Distacco che si fa sempre più ampio poco dopo (13-4), Ingratta prima sostituisce Bosetti e Bartesaghi per Populini (all’esordio in B1), e Schirò, subito dopo chiama timeout. La fast di Facendola vale il 16-5 e, il tecnico azzurro effettua un’altra sostituzione inserendo Miolo al posto di Tajè; le lunghezze di distanza però sono dieci (18-8), in un batter d’occhio Cuneo si porta sul 23-9. Miolo e Populini rendono meno pesante il passivo (23-12), ma Aliberti poco dopo, sigla il 25-12.
 
Buona partenza per la Igor nel quarto set: il diagonale di Masciullo vale l’8-6 azzurro, le padrone di casa effettuano il sorpasso e provano a scappare (15-13), ma è ancora capitan Masciullo a salire in cattedra ribaltando la sitazione (15-16). Schirò prima e Miolo poi, portano il risultato sul 18-21; tre punti di vantaggio che non bastano, perché Cuneo, guidata da Bertiglia trova il pari e il successivo sorpasso (22-21). I due muri consecutivi di Mabilo riportano la situazione in assoluta parità (23-23), il set si protrae ai vantaggi (25-25), il punto a punto continua (29-29), alla fine però, a spuntarla dopo una vera e propria battaglia sono le padrone di casa di Cuneo, che chiudono set e partita 31-29.
 
BREBANCA S.BERNARDO – IGOR VOLLEY 3-1 (26-28, 25-20, 25-12, 31-29)
Brebanca S. Bernardo: Baiocco 6, Facendola 23, Brignone, Scarzello ne, Millesimo 15, Bertiglia 16, Borgna 10, Delfino 2, Aliberti 2, Brero (L), Bonifazi 5. All. Ebana.
Igor Volley: Marangon (L) ne, Gullì ne, Courroux ne, Populini 1, Bosetti 8, Bartesaghi 9, Masciullo 16, Rivetti ne, Miolo 5, Schirò 3, Zannoni (L), Mabilo 14, Bosio 3, Tajè 5. All. Ingratta.