Di nuovo pari (2-2): si va a gara 5!

77
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Niente da fare a Cremona per la Igor Volley di Luciano Pedullà, beffata ai vantaggi del tie-break dalle padrone di casa di Casalmaggiore e costrette a rinviare il verdetto finale al match di gara cinque in programma sabato sera (ore 20.45, diretta su Rai Sport 1) al Pala Terdoppio.
 
Entrambe le squadre confermano i sestetti fin qui utilizzati: padrone di casa schierate con Ortolani opposta a Skorupa, Gibbemeyer e Stevanovic al centro, Gennari e Tirozzi in banda e Sirressi libero. Igor in campo con Barun opposta a Signorile, Guiggi e Chirichella al centro, Klineman e Hill in banda e Sansonna libero.
 
Il primo break lo firma Klineman (1-4) murando Stevanovic, poi Guiggi trova l’ace del 4-8 mentre Gennari prova a ricucire a muro (su Chirichella) per il 6-8. La parallela di Barun manda Novara 9-12 al timeout tecnico ma al ritorno in campo Casalmaggiore trova il break con il servizio di Ortolani e sorpassa 13-12 mentre Pedullà ferma il gioco. Stevanovic picchia in fast (17-13), Pedullà cambia regia inserendo Kim ma Casalmaggiore non rallenta e si porta 23-17 ancora con Stevanovic. Chiude l’ace di Gibbemeyer sul 25-19.
 
Ancora Casalmaggiore avanti con l’ace di Ortolani (7-3) e dopo il timeout di Pedullà Guiggi accorcia 8-7 prima del nuovo spunto di Ortolani per l’11-8. Hill e Chirichella rientrano, dopo il timeout tecnico è l’ace della centrale partenopea a sancire il sorpasso (13-14) con Hill che firma il break del 16-18 mentre Mazzanti ferma il gioco. Sansonna si esalta in difesa, Klineman va a segno due volte per il 18-23 e Barun, con il lob vincente, chiude 22-25.
 
Novara avanti nel terzo parziale, con la fast di Chirichella (4-6) e poi la gran parallela di Klineman per il 10-12 al timeout tecnico. Di nuovo, al rientro in campo arriva il break delle padrone di casa (14-14) che poi sorpassano sul 19-18 con il muro di Stevanovic su Hill, sostituita poi da Partenio. Novara tiene fino al 23-21, poi Ortolani mura Barun e fa 25-21.
 
Al ritorno in campo, Novara si affida a Guiggi (fast, 3-6) con Hill che trova la diagonale del 4-8 mentre Chirichella allunga in fast per il 5-10 con Mazzanti che ferma il gioco. Avanti Novara al timeout tecnico (7-12), poi Tirozzi rientra 11-13 in diagonale prima del nuovo break di Hill (13-17). La Igor mantiene le distanze (17-21), Gibbemeyer e Ortolani ci provano fino alla fine (19-21) prima dell’ultimo, decisivo, break di Barun (20-24). Chiude l’attacco  rete di Ortolani (20-25).
 
Gennari apre il tie-break con il primo break in battuta (2-0), Novara impatta con il diagonale di Barun e poi con il muro della stessa croata su Tirozzi (4-4). Il testa a testa è serrato, con Casalmaggiore che mantiene l’inerzia e allunga 9-7 con l’attacco out di Chirichella e, dopo i due timeout di Pedullà, 12-9 con il maniout di Tirozzi. Ortolani conquista il match ball (14-12), Novara ne annulla due (14-14, Barun) prima del diagonale di Gennari e del muro di Gibbemeyer su Barun per il 16-14.
 
Appuntamento fissato dunque per sabato sera, quando al Pala Terdoppio Igor Volley e Casalmaggiore si giocheranno la vittoria nel quinto e decisivo incontro della serie finale.
 
POMÌ CASALMAGGIORE – IGOR VOLLEY NOVARA 3-2 (25-19, 22-25, 25-21, 20-25, 16-14)
Casalmaggiore
: Ortolani 21, Skorupa 3, Bianchini, Sirressi (L), Gennari 12, Quiligotti ne, Gibbemeyer 8, Agrifoglio ne, Klimovich ne, Stevanovic 17, Tirozzi 25. All. Mazzanti.
Igor Volley: Partenio, Klineman 12, Kim, Guiggi 15, Bonifacio, Chirichella 8, Sansonna (L), Alberti, Signorile 1, Hill 18, Barun 25, Zanette. All. Pedullà.