Domani il derby con Busto Arsizio

44
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Vigilia di big match, vigilia di “derby del Ticino” per la Igor Volley di Luciano Pedullà che si prepara a ospitare, domani, le vicecampionesse d’Italia in carica di Busto Arsizio (ore 18 al Pala Terdoppio, partita in diretta su Sportitalia). Una supersfida che si giocherà in una cornice eccezionale, visto che il “tutto esaurito” è ormai prossimo: sono in vendita (solo ed esclusivamente online) gli ultimissimi tagliandi di tribuna e gradinata per assistere al match; visto il “tutto esaurito” ormai prossimo, si comunica anche che domani, presso le biglietterie del palasport, NON saranno venduti biglietti ma verranno solo consegnati gli accrediti e i biglietti regolarmente prenotati. Per questo, si invita chi volesse acquistare uno degli ultimi biglietti a farlo online e quanto prima.
 
Intanto, il tecnico Luciano Pedullà insegue il “bis” dopo la splendida impresa dell’andata, quando le sue azzurre espugnarono con un secco 0-3 il Pala Yamamay di Busto Arsizio: «Personalmente mi porto ancora dentro la rabbia e il dispiacere per la sconfitta dello scorso anno: quella partita rimane l’unica della mia gestione in cui la squadra non ha praticamente mai lottato e per me è un ricordo ancora fresco. Vorrei tanto dimenticarla e farla dimenticare al pubblico riscattandola con una grande prestazione, come quella offerta nella gara d’andata».
 
Di certo, dall’altra parte della rete c’è un avversario di altissimo livello e tutt’altro che disposto a render facile la vita alle azzurre: «La classifica non dice mai tutta la verità sul valore di una squadra, lo abbiamo visto tutti lo scorso anno quando Busto chiuse sesta la regular season e poi arrivò in finale playoff, a giocarsi lo scudetto. Certo è che siamo primi in classifica e vogliamo dimostrare che quella sia la nostra reale forza. Comunque, quando si gioca una partita di questo tipo, la classifica non conta nulla: sarà fondamentale vivere questa sfida lasciando da parte tutto il resto, perché ogni altro tipo di discorso è inutile e rischia, anzi, di essere controproducente».
 
Analisi condivisa dalla palleggiatrice azzurra, Noemi Signorile: «Siamo concentrate solo su questa partita, non pensiamo ad altri impegni, alla classifica o alla gara d’andata perché alla fine conterà solo quello che faremo sul campo domani. Abbiamo lavorato bene in settimana e siamo consapevoli della difficoltà del match ma anche determinate a ottenere un risultato importante»
 
Si preannuncia il “tutto esaurito”, giocare in un palasport così gremito e colorato aumenterà ulteriormente lo spettacolo della sfida: «Non vedo l’ora di scendere in campo proprio per questo. So che il Pala Terdoppio sa essere davvero molto caldo e in partite come questa ci serve anche sentire fortissimo il sostegno del pubblico. So che Novara darà la sua risposta e per noi sarà bellissimo giocare in questo ambiente. Starà a noi, poi, offrire uno spettacolo all’altezza di quello offerto dal pubblico».