Domani la trasferta di Firenze

56
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Prima trasferta del 2015 per la Igor Volley di Luciano Pedullà, che domani scenderà in campo al Mandela Forum di Firenze contro la matricola toscana allenata da Francesca Vannini. Matricola toscana protagonista di un girone d’andata positivo, impreziosito proprio dall’ottima prestazione offerta al Pala Terdoppio nel secondo turno. La formazione toscana è stata fin qui, infatti, l’unica a portar via set e punti (la gara terminò 3-2 per la Igor) dal Pala Terdoppio. «Quella partita ci dimostra quel che già sapevamo, ovvero che Firenze è una squadra capace di dare del filo da torcere a noi come a tutti gli altri – spiega il tecnico azzurro Luciano Pedullà – e per questo motivo non dobbiamo e non vogliamo minimamente sottovalutare questo impegno. Firenze ha qualche problema di continuità ed è comprensibile, ma a parte questo è una squadra sempre ben messa in campo dalla sua allenatrice e molto grintosa. Noi, dal canto nostro, ci teniamo a continuare a vincere per cercare di rimpinguare la classifica e mantenere, di conseguenza, il più a lungo possibile la leadership del campionato».
 
Analisi condivisa anche dall’opposto azzurro Katarina Barun: «Quando ho scelto di tornare a Novara, speravo di vivere una bella stagione ma forse, considerato che eravamo una squadra completamente nuova, non mi aspettavo nemmeno io che potessimo partire così forte. Detto ciò, proprio per questo motivo non vogliamo fermarci e a Firenze non possiamo assolutamente distrarci, perché il campionato italiano non perdona distrazioni».
 
Vi aspettate una gara tosta? «Certo, in Italia questa è la normalità e poi Firenze già all’andata ci ha messe in difficoltà. Ovviamente siamo cresciute da quella partita ma questo vale anche per le nostre avversarie. Il big match con Busto? Non ci pensiamo affatto: sappiamo che arriverà questo impegno ma ora come ora non abbiamo in testa altro se non la gara di Firenze che per noi è molto importante».

Vista l'assenza di Bonifacio e Zanette, impegnate con la nazionale juniores nelle qualificazioni ai Mondiali di categoria, saranno aggregate alla prima squadra le giovani della serie B1 Charlotte Schirò e Laura Masciullo