Europei U21 femminili che meraviglia: quattro ori in casa Agil Igor!

168

Una domenica 17 luglio incredibile e indimenticabile! E’ un bellissimo poker quello che calano le formazioni italiane e fra le protagoniste c’è l’Under 21 femminile che conquista l’oro agli Europei giocati in Puglia.

Dopo un percorso netto nella fase a gironi chiuso al primo posto, la formazione, che profuma tanto di Agil Igor, è arrivata dritta fino alla finalissima con la Serbia (già affrontata e battuta al tie break nella prima fase) vincendo in rimonta 3-2.

Una grande impresa che conta il merito del nostro Matteo Ingratta, presente in qualità di assistente allenatore e delle nostre Valentina Bartolucci, Alessia Bolzonetti e Alice Nardo. L’oro è arrivato a Cerignola, la stessa località che un anno fa aveva consegnato alle Igorine una meravigliosa serie A2.

Sono immensamente felice, penso che certe sensazioni devi essere fortunato per poterle vivere, – racconta Matteo Ingratta all’indomani della grandiosa avventura – cantare l’inno a squarciagola, rappresentare una intera nazione nel tuo sport, giocare tre tie break interminabili in gare decisive. Sono momenti di adrenalina pura e quando cade l’ultima palla è come se non capissi granché e con pochi ricordi. Raccontare questo Europeo rende solo in parte quello che è stato nella sua totalità“.

Per il tecnico Igorine è stata la prima volta in maglia azzurra e prima è arrivato il risultato ai Giochi del Mediterraneo, ora l’oro U21: “Come esordio mica male dire, – dice sorridendo –  a inizio attività si ha sempre un’idea di massima sugli obiettivi ed erano in entrambi i casi arrivare a una medaglia, ma con tutti gli imprevisti che ci sono stati sul percorso non è stato né facile né scontato. Per me portare a casa una medaglia d’oro è indubbiamente un premio eccezionale in un momento davvero fantastico. Sono contento che tra le 12 ragazze vincenti ci sia stata una folta rappresentanza di Igorine, ragazze che conosco bene per averle allenate; sicuramente valgono e meritano questa bella soddisfazione; gradualmente si stanno ritagliando spazio nei campionati di serie A e hanno meritato questa soddisfazione per la serietà e costanza di lavoro“.

Cerignola, dove si è vinta la serie B1. Luogo del cuore Igor… “Beh, direi che se devo scegliere di giocare una partita decisiva importante, in futuro chiederò di giocarla a Cerignola visto che meno di un anno fa fu territorio di conquista della memorabile serie A2!“.

Adesso qualche momento di vacanza è doveroso: “Sì indubbiamente c’è bisogno di staccare soprattutto come ritmi per poter recuperare un po’ di testa anche se alla pallavolo si tiene sempre, c’è da preparasi insieme alla società e allo staff per essere pronti a partire al meglio per la prossima stagione. Vorrei rivolgere un grazie particolare, – chiude Matteo – a chi mi ha coinvolto consentendomi di svolgere questa stupenda e prestigiosa attività, alla federazione, a chi avuto fiducia in me, ai tecnici Luca Pieragnoli e Davide Mazzanti e ovviamente alla società Agil Igor Volley tutta, sponsor, dirigenti, ragazze e staff tecnico che in questi 9 anni mi hanno dimostrato infinita fiducia consentendomi di far crescere tutta la struttura e di guadagnarmi questa stupenda maglia azzurra“.