Finale, gara tre è della Igor

51
AGIL Volley - Immagine non disponibile

In un Pala Terdoppio ancora una volta “tutto esaurito”, la Igor Volley di Luciano Pedullà si aggiudica il terzo atto della finale Playoff superando, per 3-1, Casalmaggiore al termine di una partita di altissimo livello e di grandissima intensità.
 
Igor in campo con il sestetto consueto, con Barun opposta a Signorile, Chirichella e Guiggi al centro, Klineman e Hill in banda e Sansonna libero; ospiti schierati con Ortolani opposta a Skorupa, Gibbemeyer e Stevanovic al entro, Gennari e Tirozzi in banda e Sirressi libero.
 
Parte forte Novara, che si lancia 4-1 con la doppietta di Guiggi che costringe Mazzanti al timeout, poi Klineman e Hill firmano il 9-3 (ace di Klineman) con il tecnico ospite che, invano, ferma ancora il gioco. Provano a rientrare le ospiti con la fast di Stevanovic (10-5) ma il maniout di Barun vale il 12-7 al timeout tecnico e, al rientro in campo, dopo la parallela di Ortolani (13-10) arriva il gran muri di Guiggi per il 15-10. Barun allunga in diagonale (19-13), Gennari accorcia fino al 19-17 mentre Pedullà ferma il gioco e al rientro in campo è ancora Barun (premiata con merito MVP Comoli Ferrari del match), prima a muro e poi in parallela, a firmare il 22-18. Chiude ancora Barun, di potenza, per il 25-19.
 
Si riparte testa a testa, con Skorupa che firma il primo break (4-6) e Gennari che allunga in parallela (5-8) mentre Pedullà ferma il gioco. Guiggi accorcia, Gennari scappa di nuovo con l’ace (7-11) e Pedullà inserisce Partenio mentre Signorile (ace) e un muro della neoentrata su Ortolani valgono il 10-11. Scappa di nuovo Tirozzi (10-14), Partenio ancora accorcia 17-18 in diagonale poi la doppietta di Gibbemeyer regala il nuovo break alle lombarde prontamente “annullato” dal muro di Chirichella su Bianchini e dal maniout di Partenio (21-20). Nel finale infuocato, Tirozzi sorpassa in maniout (22-23), poi conquista il set ball che Gennari trasforma per il 23-25.
 
Pari nel computo dei set, Casalmaggiore parte 3-5 il terzo parziale prima del break azzurro di 6-0 che vale l’allungo per la Igor sul 9-5 con Chirichella e Hill scatenate a muro. La pipe di Klineman “doppia” le ospiti (12-6), Ortolani ci prova ma Guiggi la mura (17-9) e il maniout di Hill vale il 21-12. Gibbemeyer non molla (24-19, muro su Barun) ma la gran difesa di Hill termina in campo avversario e vale il 25-19.
 
Si riparte punto a punto, con Casalmaggiore che mantiene l’inerzia fino al 6-8 (diagonale di Tirozzi) prima del break azzurro, propiziato dalle grandissime difese di Sansonna, che vale il sorpasso sul 9-8 con la pipe di Hill. Barun in diagonale (11-9), poi Klineman per il 12-10 al timeout tecnico e a lrientro sono Hill e ancora Klineman, con una gran pipe, a fare 16-12. Mazzanti ferma due volte il gioco, Barun mura due volte Ortolani (19-12) e dopo l’ace di Gennari (19-14) è assolo azzurro: chiude la gran fast di Guiggi per il 25-17.
 
Per le azzurre, avanti 2-1 ora nella serie, prossimo appuntamento in programma martedì sera, a Cremona (ore 20.45, diretta su Rai Sport 1) per il quarto atto della finale Playoff con Casalmaggiore.
 
IGOR VOLLEY NOVARA – CASALMAGGIORE 3-1 (25-19, 23-25, 25-19, 25-17)
Igor Volley
: Partenio 3, Klineman 19, Kim ne, Guiggi 7, Bonifacio ne, Chirichella 10, Sansonna (L), Alberti, Signorile 1, Hill 14, Barun 22, Zanette ne. All. Pedullà.
Casalmaggiore: Ortolani 8, Skorupa, Bianchini 7, Sirressi (L), Gennari 7, Quiligotti 1, Gibbemeyer 16, Agrifoglio ne, Klimovich ne, Stevanovic 9, Tirozzi 10. All. Mazzanti.
MVP Comoli Ferrari: Katarina Barun.