Igor, riparte l’avventura europea

83
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Tutto pronto per l’andata dei sedicesimi di finale di Challenge Cup, con la Igor Volley che si prepara ad ospitare, domani sera (inizio alle ore 20.30 al Pala Terdoppio) le francesi del Mulhouse, blasonata formazione francese allenata dalla selezionatrice della nazionale transalpina Magalì Magail. Dopo aver rimediato a Modena la prima sconfitta in campionato, le azzurre di Luciano Pedullà hanno immediatamente ripreso a lavorare in palestra per preparare al meglio il primo atto della doppia sfida alle francesi, con il ritorno fissato a Mulhouse per mercoledì prossimo (ore 20).
 
«Dopo una sconfitta la cosa fondamentale è guardare avanti e ripartire – spiega l’opposto della Igor Volley, Katarina Barun – ed è quello che vogliamo fare anche noi. Perdere una partita non è una cosa grave, certo l’aspetto importante è reagire subito, facendo tesoro degli errori fatti e tramutandoli, di conseguenza, in un fattore positivo in vista del prosieguo della stagione. Dopo tante partite giocate bene, incluse le due di Cev con Krasnodar, sbagliarne una e perdere ci sta. Ora, però, è già tempo di ripartire».
 
Anche perché alla sfida di Challenge Cup le azzurre ci tengono: «In Coppa Cev siamo state sfortunate con il sorteggio – prosegue Barun – e c’è ancora l’amaro in bocca per la doppia sfida giocata alla pari, ma persa, contro un avversario fortissimo come la Dinamo Krasnodar. Per fortuna il regolamento prevede che possiamo avere una seconda opportunità con la Challenge Cup e vogliamo afferrarla a due mani, anche per dimostrare che siamo competitive in campo internazionale come lo siamo in Italia».
 
CEV Volleyball Challenge Cup: il tabellone dei sedicesimi di finale (andata 9-11 dicembre, ritorno 16-18)
SK UP Olomouc (CZE) – Bursa BBSK (TUR) 10/12
Orbita ZTMC-ZNU Zaporozhye (UKR) – ZOK Bimal-Jedinstvo Brcko (BIH) 11/12
Linamar Bekescsabai RSE (HUN) – Bye
Rote Raben Vilsbiburg (GER) – Jedinstvo Stara Pazova (SRB) 10/12
Schweriner SC (GER) – Bye
ATSC Sparkasse Klagenfurt (AUT) – Asterix Kieldrecht (BEL) 10/12
VDK Gent Dames (BEL) – Alterno Apeldoorn (NED) 10/12
IGOR GORGONZOLA NOVARA – ASPTT Mulhouse (FRA)
Azerrail Baku (AZE) – Volley Koniz (SUI) 11/12
Stod Volley Steinkjer (NOR) – Calcit Kamnik (SLO) 10/12
TSV Dudingen (SUI) – Khimik Yuzhny (UKR) 9/12
Haifa VC (ISR) – Kanti Schaffausen (SUI) 10/12
Rocheville Le Cannet (FRA) – Hapoel Kfar Saba (ISR) 9/12
AON Pannaxiakos Naxos (GRE) – Sagres Neuchatel UC (SUI) 10/12
Dinamo Romprest Bucuresti (ROU) – Ilbank Ankara (TUR) 9/12
Uralochka-NTMK Ekaterinburg (RUS) – Asko Linz-Steg (AUT) 10/12
 
CEV Volleyball Challenge Cup: la formula
Una prima fase di qualificazione ha promosso 16 squadre al primo turno della 'Main Phase'. Tali 16 squadre sono state abbinate alle 16 perdenti il primo turno di CEV Cup e disputano, appunto, i sedicesimi di finale. Dai sedicesimi fino alla finalissima tabellone a eliminazione diretta con incontri di andata e ritorno, con Golden Set da disputarsi sul campo della gara di ritorno nel caso in cui le squadre abbiano totalizzato lo stesso numero di punti nel doppio confronto (il 3-0 e il 3-1 assegnano 3 punti a chi vince e 0 a chi perde, il 3-2 assegna 2 punti a chi vince e 1 a chi perde).