Igor-Urbino, le voci dei protagonisti

104
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Luciano Pedullà (allenatore Igor Volley Novara): «Siamo molto contenti dei tre punti, anche se siamo consapevoli di non aver giocato un’ottima partita. Questo non per colpa delle ragazze ma perché, per il momento, determinati equilibri sono ancora abbastanza sottili, fragili. Sono state molto brave le mie atlete, nonostante questo, a conquistare tre punti importanti che ci permettono di arrivare con la giusta fiducia alla partita di sabato a Piacenza. Andremo lì per dimostrare che siamo in grado di vincere contro una “big” non soltanto se manca il loro opposto titolare. I tanti cambi? Tutte le ragazze che ho a disposizione lavorano bene quotidianamente, si mettono al servizio della squadra, e meritano spazio. Vorrei fare, in particolare, i complimenti a Laura (Partenio, ndr), che è ogni giorno al servizio della squadra, lavora sodo senza alcun personalismo nonostante fin qui abbia avuto meno spazio di altre e ogni volta che è stata chiamata in causa ha fatto al meglio il suo dovere, anche contro Urbino».

Laura Partenio (schiacciatrice Igor Volley Novara): «Siamo contente della vittoria e di essere riuscite a chiudere in tre set, senza complicarci la vita. Stiamo continuando a crescere, magari non in maniera esponenziale ma sicuramente in maniera costante, giorno dopo giorno: in particolare, siamo migliorate molto nei fondamentali di muro-difesa e contrattacco e questo ci facilita nella gestione di determinate situazioni. Personalmente, è stata una partita speciale: in questo palazzetto, davanti a questo pubblico stupendo, fin qui avevo giocato solo da avversaria a parte le fugaci apparizioni con Firenze e Krasnodar. Oggi ho potuto giocare con più continuità e mi sono resa conto di cosa voglia dire giocare qui a Novara, è stato bello e non nascondo che la situazione mi ha causato anche un po’ di emozione. Piacenza? In questo periodo ci si riposa poco ma ben venga, sfidiamo una grande squadra e vogliamo proseguire la nostra striscia positiva».

Sara Bonifacio (centrale Igor Volley Novara): «Sono molto contenta di essere finalmente riuscita a esordire, aspettavo questo momento da tanto tempo. Per me l’esordio segna un vero e proprio nuovo inizio e devo ringraziare lo staff medico della Igor Volley che mi ha seguito con attenzione e dedizione quotidianamente nel recupero dal mio infortunio. Per me questa vittoria ha un significato speciale, perché per la prima volta da inizio stagione ho potuto dare il mio contributo alla squadra. Sono orgogliosa e, ovviamente, molto felice».