Il bilancio di Pedullà dopo il ritiro

163
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Sono rientrate ieri pomeriggio da Morbegno, le azzurre di Luciano Pedullà che questo pomeriggio riprenderanno gli allenamenti a Novara, presso l’ex Sporting. Proprio il tecnico azzurro ha voluto tracciare, a fine ritiro, il bilancio dell’esperienza in Valtellina: «Credo sia stata una settimana molto positiva sia dal punto di vista umano, sia per quel che riguarda il lavoro fisico mentre per quel che riguarda il lavoro tecnico, come è normale che sia in questa fase, si è fatta un po’ di fatica in più. Giustamente, in un momento in cui si carica molto sul piano fisico, è normale che rimangano meno energie da dedicare agli aspetti puramente tecnici che, tuttavia, si sviluppano invece molto bene nelle fasi di gioco. Gli allenamenti hanno avuto una buona intensità e, nonostante abbiamo spinto molto sul lavoro fisico, non abbiamo avuto il benché minimo problema. Il ringraziamento va poi all’organizzazione e a chi ci ha ospitato, facendoci stare bene e mettendoci a disposizione tutto il necessario».
 
A Morbegno, insieme alla Igor Volley, c’era anche il Volleyrò, la formazione romana con cui il club azzurro ha avviato un’importante partnership lo scorso inverno. A seguire il lavoro del club, il tecnico Giuseppe Bosetti (era assente, per motivi di salute, Luca Cristofani) che nel pomeriggio di sabato ha tenuto, assieme a Luciano Pedullà, un corso d’aggiornamento per allenatori proprio a Morbegno. «È stata un’esperienza molto bella e formativa – spiega, al riguardo, il tecnico azzurro – perché è sempre bello confrontarsi con una platea importante (una cinquantina circa i tecnici presenti, ndr) e farlo con una “spalla” del calibro di Bosetti, uno degli allenatori più preparati, specie in termini di “tecnica”, al mondo. Un’esperienza piacevole, che mi auguro di poter ripetere».
 
Proprio Bosetti, dal canto suo, traccia un bilancio del ritiro per quel che riguarda invece il Volleyrò: «Il lavoro svolto a Morbegno è stato senza dubbio di qualità. Le ragazze hanno faticato ma è giusto che sia così in questa fase della preparazione.  È tutto fieno messo in cascina per l'inverno quando ci tornerà certamente utile. Avere la formazione di Novara al nostro fianco è stato uno stimolo per le nostre giovani atlete che hanno potuto ammirare come si lavora ai massimi livelli».
 
Intanto, prende forma il “calendario” del precampionato azzurro: sabato alle 16.30 è previsto l’inizio dell’allenamento congiunto con Bolzano al Pala Agil (inizio riscaldamento alle 15.45), mentre giovedì prossimo, 11 settembre, alle 15.45 (sempre al Pala Agil) si disputerà un allenamento congiunto con la Foppapedretti Bergamo. Ancora da confermare per sabato 13 settembre, invece, il tradizionale appuntamento con la sfida in famiglia tra Agil A e Agil B.