Il quarto successo vale il primato!

81
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Quarto successo consecutivo in campionato e primo posto in classifica per la Igor Volley di Luciano Pedullà, che nel turno infrasettimanale supera con un netto 3-0 il fanalino di coda Urbino e, complici i risultati degli altri campi, si ritrova in vetta in solitaria con 11 punti all’attivo. Uno in più di Bergamo, seconda, e due più delle campionesse d’Italia in carica di Piacenza, prossime avversarie delle azzurre nell’anticipo di sabato sera (ore 20.30), e Modena.

Contro Urbino, Pedullà conferma il sestetto di Busto Arsizio con Barun opposta a Signorile, Chirichella e Guiggi al centro, Klineman e Hill in banda e Sansonna libero; ospiti in campo con Spelman opposta ad Agostinetto, Leggs e Walker al centro, Lestini e Santini in banda e Bruno libero.

Approccio subito positivo delle azzurre, che trovano il break con Chirichella (3-0) e allungano con il tocco morbido di Guiggi (8-3) e l’ace di Klineman (9-3) mentre Micoli chiama timeout. Hill firma il 12-4 al timeout tecnico, Chirichella e Klineman allungano 15-4 prima della reazione ospite firmata da Spelman (15-9). Esordio stagionale per Bonifacio sul 19-12 (al posto di Guiggi), mentre Micoli cambia diagonale inserendo Zecchin e Fresco. Gli ace di Barun e Klineman (due consecutivi) chiudono il set sul 25-14.

Si riparte con Partenio titolare (al posto di Hill) e Klineman e Barun a dettare il ritmo (6-4) e Guiggi ad allungare in fast (8-4) mentre Micoli spende subito il primo timeout. Partenio firma il 12-7 al timeout tecnico, Pedullà cambia anche diagonale mentre Santini ricuce lo strappo con il mani-out del 15-14 innescando il punto a punto rotto, poco dopo, dall’ace di Guiggi (18-15). La Igor non si ferma più: Zanette picchia, Barun mura Fresco e Lestini conquistando il set ball che Klineman, in diagonale, trasforma nel 2-0 azzurro (25-18).

Pedullà prosegue le “rotazioni” inserendo Hill e dando riposo a Klineman mentre Partenio e Guiggi scappano subito 5-2. Gli ace di Hill (10-6) e Chirichella (12-7) portano le squadre al timeout tecnico, Urbino reagisce con Santini (13-10) ma è l’ultimo sussulto: Zanette, appena entrata, scappa 18-13, Bonifacio firma il primo punto in A1 murando Spelman (20-14) e poco dopo è nuovamente Zanette a chiudere i conti con la parallela del 25-16.

La Igor tornerà in campo sabato sera a Piacenza, alle 20.30. L’anticipo è stato programmato per favorire la trasferta delle azzurre in Russia.

IGOR VOLLEY NOVARA – ROBUR TIBONI URBINO

Igor Volley Novara: Partenio 7, Klineman 11, Kim 1, Guiggi 10, Bonifacio 2, Chirichella 7, Sansonna (L), Alberti ne, Signorile 1, Hill 8, Barun 10, Zanette 5. All. Pedullà.

Robur Tiboni Urbino: Zecchin, Agosinetto 2, Bruno (L), Richey ne, Fresco 1, Vujko 2, Santini 8, Lestini 9, Walker 1, Spelman 13, Giacomel, Leggs 1. All. Micoli.

MVP Igor Gorgonzola: Martina Guiggi