Impresa azzurra al Pala Igor!

55
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Splendida impresa per la Igor Volley di Luciano Pedullà, che si regala la vetta della serie A1, in coabitazione con Casalmaggiore, grazie a una prestazione di altissimo livello contro la corazzata Conegliano. Tre punti pesanti per le azzurre, frutto di una partita di alto livello tanto in difesa quanto in attacco, che valgono l’aggancio alle lombarde a quota 16 in classifica, sorpassando proprio le venete di Mazzanti (che rimangono ferme a 15 con una partita disputata in più). 

Igor in campo con Fabris opposta a Signorile, Guiggi e Bonifacio (al posto di Chirichella, alle prese con problemi alla schiena) al centro, Rousseaux e Cruz in banda e Sansonna libero; venete schierate con Ortolani opposta a Glass, Adams e Barazza al centro, Easy e Robinson in banda e De Gennaro libero.

Novara parte forte con Fabris splendida protagonista: nel corso del primo set l’opposto croato sigla 12 punti con percentuali “monstre” in attacco (73%). Tocca a lei siglare il 7-4 cui risponde Ortolani (7-6) prima del nuovo break di Guiggi che vale il 12-10 al timeout tecnico; si va avanti a elastico, con Robinson (14-13) e Bonifacio (19-16) che duellano, mentre Pedullà inserisce Bosetti in battuta e la schiacciatrice azzurra fa il vuoto, propiziando il 22-16 di Fabris. Cruz conquista il set ball (24-17) e Fabris, ancora lei, chiude i conti sul 25-18. 

Si riparte con Rousseaux a segno in pipe (4-2, poi 8-6) e Robinson che, in battuta, firma il break che cambia l’inerzia del set (8-11). Prova a reagire Rousseaux (10-12) ma Conegliano non si ferma e scappa con Easy (12-16, poi ace per il 14-20) e arriva 16-22 con il primo tempo di Adams; Bonifacio a muro e Fabris in attacco ricuciono lo strappo (20-22) ma le venete non subiscono ulteriori break e chiudono 22-25 con la diagonale di Easy.

Al ritorno in campo, Novara si esalta con le difese di Sansonna e i colpi di Cruz e Rousseaux, che chiudono due scambi infiniti sul 5-2. Azzurre avanti fino all’8-6, poi Conegliano cambia l’inerzia del parziale portandosi 9-12 al timeout tecnico. Ricuce l’ace di Guiggi (12-12), l’ace di Nicoletti vale la nuova fuga ospite fino al 17-20. Rousseaux, nominata con merito MVP Colines del match, suona la carica e dopo la parallela del 20-21 la belga trova anche l’affondo del 22-22. Due ace in successione di Signorile valgono il set ball (24-22), il maniout di Fabris il nuovo vantaggio azzurro (25-23). 

Il quarto set è serratissimo: apre Easy in diagonale (2-4), risponde Rousseaux, ancora decisiva in battuta, per il 9-8 (ace) con Guiggi che porta le squadre al timeout tecnico sul 12-11. Si procede testa a testa, Bonifacio si prende, a rete, l’inerzia del parziale (18-17) e Bosetti, appena entrata in battuta, fa il break in battuta con l’ace del 19-17; il nastro spinge a terra il servizio di Cruz sul 22-19 e dopo la reazione di Robinson (22-21), Bonifacio conquista il match ball a muro, ripetendosi poco dopo su Adams per il 25-21 che vale il successo.

Per la Igor, la ripresa degli allenamenti è fissata già per domani pomeriggio: mercoledì, infatti, le azzurre giocheranno in trasferta a Scandicci per il nono turno d’andata della serie A1. 

Igor Volley Novara – Conegliano 3-1 (25-18, 22-25, 25-23, 25-21)
Igor Volley
: Rousseaux 14, Bruno (L) ne, Wawrzyniak, Malesevic, Guiggi 10, Cruz 10, Bonifacio 12, Chirichella ne, Sansonna (L), Signorile 2, Bosetti 1, Mabilo ne, Bosio ne, Fabris 25. All. Pedullà.
Conegliano: Glass 3, Vasilantonaki, Bechis ne, Serena ne, Ortolani 12, Santini ne, Adams 5, Robinson 18, De Gennaro (L), Easy 18, Nicoletti 1, De Bortoli ne, Barazza 2. All. Mazzanti.
MVP Colines: Helene Rousseaux.