Kim Hill è arrivata a Novara

103
AGIL Volley - Immagine non disponibile

La Igor Volley Novara accoglie la stella americana Kimberly (per tutti semplicemente Kim) Hill, reduce dalla conquista del titolo Mondiale con la nazionale statunitense e dalla nomina di MVP della manifestazione. La schiacciatrice di Portland è sbarcata nella primissima mattinata di oggi a Malpensa, dove è stata accolta dal d.g. azzurro Enrico Marchioni. Il dirigente azzurro la ha quindi accompagnata presso la sede centrale della Igor Srl (main sponsor azzurro) dove è stata ricevuta da Maurizio e Lara Leonardi (l’a.d. Fabio Leonardi è attualmente all’estero per lavoro) e da una delegazione dei lavoratori della Igor, che l’hanno omaggiata di un mazzo di fiori e di una maglia azzurra.
 
Emozionata e sorpresa da tanto calore, Kim Hill si è quindi concessa ai giornalisti per le prime dichiarazioni di rito: «Kelly (Murphy, ndr) mi ha detto che a Novara sarei stata bene, felice… mi sono fidata e direi proprio che ho fatto bene. Sono felice di poter competere nel campionato italiano, con tante atlete e squadre di altissimo livello, e sono felice di poterlo fare qui a Novara, in una squadra allestita per fare molto bene e con uno staff tecnico e societario di primissimo piano. Grandi aspettative su di me dopo il Mondiale? Non mi pesa, sono abituata a vivere la pallavolo come un divertimento e cerco di non farmelo rovinare dalle pressioni».
 
Grandi aspettative circondano anche la squadra, considerata tra le “big” del campionato: «Lo so e anche questo non è un peso o un problema, semmai uno stimolo a essere all’altezza della situazione. Ho seguito i risultati delle mie compagne fin qui, so che il gruppo allestito è di alto livello: ora dobbiamo solo lavorare sodo e sono certa che i risultati non mancheranno. Come sto? Dopo i Mondiali ero stanca ma ho avuto una settimana libera ed è stata sufficiente per ricaricare le pile».