La B1 sconfitta 3-2 a Castellanza

110
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Rimonta a metà per la Igor Volley di serie B1, che dopo essere andata sotto per due a zero, recupera cedendo solamente al tiebreak  alla Dag Volley Castellanza. Un punto quindi per le igorine di Matteo Ingratta, che privo di Giulia Prencipe (fuori per un lieve risentimento muscolare) decide di schierare Miola opposta a Bosio, Talamazzi e Rinaldi in banda, Guidozzi e Schirò al centro e Baragioli libero.

Nel primo set, parte meglio Castellanza che conduce 5-3, ma al primo timeout tecnico è la Igor ad essere in vantaggio 8-7. Si gioca punto a punto fino a quando la parallela di Rinaldi rompe l’equilibrio per il 14-16, dopo l’interruzione obbligatoria però, sono ancora le padrone di casa a farsi sotto piazzando un break che le riporta avanti. Ingratta prova ad interrompere il gioco delle esperte castellanzesi, Mio Bertolo appena entrata al posto di Schirò sigla il pareggio e Talamazzi il sorpasso 18-19. Sono ancora le neroverdi però ad allungare nuovamente con Zingaro e Crotti, fino al 25-21.

Nella seconda frazione l’equilibrio rimane invariato, la battuta out di Mio Bertolo vale l’8-7, Ingratta prova a cambiare qualcosa, ma sono ancora le padrone di casa a condurre al secondo tempo obbligatorio 16-13. La Igor sembra aver mollato la presa, le giocatrici di casa si portano sul +4, ci vuole una grande reazione di orgoglio da parte delle azzurre che permette di annullare ben quattro setpoint, ma nel momento cruciale è ancora Castellanza a dare la stoccata finale per il 26-24.

Sotto due a zero, Ingratta decide di ripartire con Masciullo al posto di Miola, sono ancora le padrone di casa però, a guidare 8-5. Il tecnico azzurro suona la carica e le ragazze rispondono alla grande, grazie anche alla serie positiva di Masciullo in battuta che semina il panico dall’altra parte della rete, per il +4 Igor. Zingaro accorcia le distanze e un fallo di formazione fischiato dall’arbitro ristabilisce nuovamente l’assoluta parità 20-20. La voglia di riaprire l’incontro è tanta e si vede: il muro di Rinaldi vale il +2, Maiocchi prova ad interrompere la fase positiva chiamando tempo, ma Masciullo con due punti di fila rimette in gioco tutto 21-25.

Nel quarto set il motore della Igor si scalda: Guidozzi firma il 7-8, Castellanza vuole provare a chiudere i conti in fretta, Masciullo è una spina nel fianco per la ricezione di casa, i due ace consecutivi della numero otto valgono il 13-16. Rinaldi allunga ulteriormente (15-21), e l’errore in battuta di Crotti chiude il set 18-25.

Il tiebreak è un susseguirsi di emozioni, Castellanza si porta sul 6-3, le ragazze di Ingratta non riescono ad accorciare (10-7), ma come dimostrato per tutto il corso della partita, le igorine hanno carattere e lo dimostrano annullando il gap con l’ace di Rinaldi e il punto di Talamazzi che vale il sorpasso (12-13). Gli episodi però non girano a favore, Castellanza ne approfitta e ribalta nuovamente il risultato (16-14) vincendo set e partita.

«Abbiamo avuto un approccio alla gara un po’ troppo morbido – spiega a fine gara il tecnico Matteo Ingratta – sotto di due set poi, le ragazze sono state brave a reagire con una prestazione di carattere. Castellanza è una squadra molto quadrata, composta da giocatrici esperte, alla fine si poteva anche vincere, ma questo punto in rimonta ci deve servire da stimolo per cominciare le partite con la giusta cattiveria agonistica, fin dal primo pallone giocato».

DAG CASTELLANZA – IGOR VOLLEY 3-2 (25-21, 26-24, 21-25, 18-25, 16-14)

DAG CASTELLANZA: Chiodini 15, Crotti 15, Ballardini 2, Landonio ne, Sala 14, Cartaria ne, Baldone 8, Olgiati (L) ne, Ardo (L), Roncato 1, Dipinto ne, Elli ne, Zingaro 20. All. Maiocchi.

IGOR VOLLEY: Carando ne, Rinaldi 25, Mio Bertolo 11, Prencipe (L) ne, Bosio 4, Calì, Masciullo 16, Baragioli (L), Schirò, Talamazzi 12, Guidozzi 8, Colombo ne, Miola 3. All. Ingratta.