La B1 suona la nona contro Albese

46
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Cambiano le interpreti ma non il risultato. Potrebbe riassumersi così, il momento della Igor Volley di serie B1, che nell’anticipo del Pala Agil, vince e convince battendo 3-0 la Tecnoteam Albese e conquistando  la nona vittoria consecutiva, che vale il quarto posto solitario in classifica a quota quarantacinque punti. Ingratta decide di dare un turno di riposo alle “veterane”, schierando Calì opposta a Bosio, Mio Bertolo e Schirò al centro, Talamazzi e Masciullo in banda e Baragioli libero, formazione composta quasi interamente da atlete under 18. Un chiaro segnale da parte della Igor, che dimostra di aver trovato la giusta quadra a prescindere dalle protagoniste che scendono in campo.
 
Parte meglio Albese, che si trova a condurre 5-8 e 9-11, dopo i primi scambi di gioco, Bosio e Calì effettuano il sorpasso (12-11), e le ospiti ci mettono del loro sbagliando molto in attacco (16-14). Al rientro in campo, le distanze rimangono pressoché invariate, l’ace di Talamazzi (22-20) costringe Cairoli a chiamare timeout, Albese torna a farsi sotto (23-22), ma ancora due errori consecutivi delle comasche permettono alle azzurre di chiudere sul 25-22.
 
Nel secondo set sono ancora le ospiti a partire meglio (5-8, 7-11), Ingratta chiama tempo e poco dopo, Talamazzi pareggia i conti passando tra le mani del muro (13-13). Castelli regala fiducia alle sue compagne (14-16), ma il vantaggio dura poco, ci pensano Masciullo e Calì a dare uno strappo significativo al parziale (23-19). Albese non molla, e dopo un parziale di 0-4 riapre il set (23-23), ci pensa poi Talamazzi al rientro dal timeout chiesto da Ingratta, a trovare il punto al servizio che spegne i sogni di rimonta delle ospiti (25-23).
 
Il terzo set comincia sulla falsariga del secondo, con la Tecnoteam Albese che conduce guidata da Gobbi (6-8, e 7-12). Entra Guidozzi al posto di Mio Bertolo, e poco dopo è la stessa numero sedici azzurra a firmare il punto del pari (13-13). La ricezione avversaria scricchiola e le azzurre riescono addirittura ad effettuare il controsorpasso (19-17). Il cartellino rosso mostrato alla numero quindici di Albese Franco, vale il 23-21 Igor. Dopo qualche minuto di confusione per via delle rotazioni errate non segnalate dai direttori di gara, si torna a giocare, ci impiega poco però Talamazzi a chiudere set e partita con il punto del 25-23.
 
«Sono nove vittorie di gruppo – esordisce così al termine della gara il tecnico Matteo Ingratta – e le ragazze anche in questa partita hanno dimostrato di essere un gruppo forte e coeso. Ho cambiato molto inserendo quasi per intero la formazione che disputa il campionato under 18 (fatta eccezione per Mio Bertolo e Talamazzi, ndr), sono state attente e precise per tutta la durata dell’incontro. Un plauso particolare soprattutto a chi ha tirato la carretta fino ad oggi, e anche dalla panchina è riuscita a dare un’importante contributo in termini di sicurezza e tranquillità. Complice la sconfitta di Castellanza contro Settimo, siamo al quarto posto solitario e proveremo a mantenerlo fino alla fine della stagione».
 
IGOR VOLLEY – TECNOTEAM ALBESE 3-0 (25-22, 25-23, 25-23)
Igor Volley: Carando ne, Rinaldi ne, Mio Bertolo 6, Colombo ne, Bosio 4, Calì 11, Masciullo 17, Baragioli (L), Schirò 4, Talamazzi 11, Guidozzi 3, Prencipe (L) ne, Miola. All. Ingratta.
Albese: Baradel 1, Bottinelli 11, Gobbi 17, Colonna 4, Ronchetti (L), Moraghi 6, Losa ne, Redaelli, Galigani 1, Franco 2, Bossi, Castelli 6. All. Cairoli.