La Igor espugna anche Piacenza

72
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Ancora un colpo esterno, ancora un’impresa per la Igor Volley di Luciano Pedullà che, dopo Busto Arsizio, espugna anche Piacenza conquistando tre punti pesanti al cospetto delle campionesse d’Italia in carica e centrando il quinto successo consecutivo in campionato.
 
Padrone di casa in campo con Van Hecke opposta a Dirickx, Wilson e Borgogno al centro, Sorokaite e Di Iulio in banda e Carocci libero; azzurre schierate con Barun opposta a Signorile, Guiggi e Chirichella al centro, Klineman e Hill in banda e Sansonna libero.
 
Il primo break dell’incontro è azzurro (0-4, con Chiappini che chiama immediatamente timeout) con le padrone di casa che rientrano con la doppietta di Dirickx (7-7) prima del nuovo allungo di Barun (7-10, prima in pallonetto e poi in diagonale). Controbreak di Piacenza, che sorpassa 12-11 con l’ace di Sorokaite al timeout tecnico, Chirichella mura Di Iulio due volte (13-14 poi 15-18) costringendo Chiappini al nuovo timeout. Novara non si ferma più: ancora Chirichella ace, Klineman in parallela (16-22, poi replica per il 17-24) e dopo poco chiude Barun in diagonale.
 
Si riparte ed è subito Igor: sul turno in battuta di Hill le azzurre vanno 0-6 con Chirichella e Klineman protagoniste a muro. Piacenza prova a reagire ma Klineman, in diagonale, scappa via 5-12 al timeout tecnico; non basta Van Hecke alle padrone di casa, Barun allunga ancora in parallela e in un attimo Novara è sul 14-20. Break favorevole alle padrone di casa (17-21) prima dell’assolo azzurro: timeout di Pedullà, poi Klineman colpisce in pipe, Signorile trova il set-ball con l’ace del 17-24 e Chirichella “stampa” Di Iulio chiudendo il parziale.
 
Reazione di Piacenza nel terzo set, con Di Iulio che trova il break in diagonale (7-5) e replica poi con un ace (9-6) prima del ritorno azzurro firmato da Chirichella (10-10) e Hill (ace del 10-12 al timeout tecnico). Piacenza cresce in battuta e trova un parziale di 8-1 con Sorokaite e Van Hecke (muro su Klineman) mentre Pedullà spende entrambi i timeout a disposizione e si gioca la carta Partenio. Tutto inutile, perché Piacenza chiude di slancio con il primo tempo di Borgogno (25-19).
 
La contesa si infiamma, le squadre procedono punto a punto con Klineman, in diagonale, e Barun, in parallela, che firmano il 5-6 azzurro. Piacenza sorpassa e scappa 11-9 mentre Pedullà inserisce Partenio per Hill e, dopo il timeout tecnico (12-9 firmato da Sorokaite), la Igor rientra in partita con super Barun (due gran muri su Di Iulio intervallati da una parallela vincente) che costringe Chiappini al timeout. Sul 18-18 è ancora Barun a rompere gli equilibri (18-19), Chirichella allunga murando Dirickx (18-21) e ancora Barun avvicina il traguardo con due parallele spettacolari (20-24): chiude un gran muro di Klineman su Van Hecke, che regala alla Igor i tre punti.
 
Le azzurre partiranno domani, in serata, alla volta di Krasnodar in vista del ritorno di Coppa Cev in programma martedì alle 19.30 in Russia.
 
PIACENZA – IGOR VOLLEY NOVARA 1-3 (20-25, 17-25, 25-19, 20-25)
Piacenza: Sorokaite 13, Valeriano, Dirickx 4, Van Hecke 20, Carocci (L), Brussa ne, Di Iulio 13, Poggi ne, Borgogno 5, Angeloni, Wilson 7, Caracuta. All. Chiappini.
Igor Volley: Partenio 1, Klineman 16, Kim ne, Guiggi 9, Bonifacio ne, Chirichella 9, Sansonna (L), Alberti, Signorile 1, Hill 11, Barun 26, Zanette. All. Pedullà.