La Igor vince il Memorial Ferrari

58
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Secondo successo per la Igor Volley, che dopo il trionfo nella prima edizione conquista anche la terza edizione del Memorial Ferrari superando in rimonta al tie-break Busto Arsizio. Guidate da Micha Hancock (premiata MVP del torneo), le azzurre annullano addirittura un match point ai vantaggi del terzo set prima di ribaltare il match chiudendo sul 3-2.

Partono meglio le ospiti (1-5), che mantengono le distanze sul 3-8 e allungano ulteriormente sul 3-10 con Herbots in pipe. Barbolini ferma due volte il gioco, Di Iulio reagisce (6-10) ma Gennari firma la fuga sul 7-13 e Novara prova poco alla volta a ricucire lo strappo (16-20, poi 18-21 con Mlakar) ma sull’errore in battuta di Veljkovic il set si chiude 21-25.

Hancock e Mlakar (7-3) danno il ritmo in battuta, Lavarini ferma il gioco e Busto Arsizio prova a rientrare sul 10-8 con Bici (12-11) e un errore di Vasileva (14-14) che resettano lo score. Herbots scappa in pipe (15-18), bici fa 16-22 e nonostante il tentativo della neoentrata Bolzonetti a muro (19-23), le ospiti chiudono ancora con Herbots sul 20-25.

Chirichella parte forte in fast (4-1), Hancock fa 8-3 e poi orchestra al meglio l’attacco con Di Iulio che doppia quasi le avversarie sul 16-9 mentre Lavarini chiama a rapporto le sue. Bici in battuta riapre la contesa (17-16) e sul 19-20 Busto trova addirittura il sorpasso: le ospiti hanno anche il match point sul 25-26, dopo due set ball annullati, ma Di Iulio reagisce e fa 28-26 a rete.

Hancock e Veljkovic lanciano la Igor (4-2), Berti ricuce in fast (7-7) ma è ancora la regista americana a propiziare di seconda il break sul 14-11; Busto Arsizio rimane in scia, ma Di Iulio fa 20-16 in battuta e Vasileva, con due punti in successione, firma il 23-17. Ancora la bulgara, poco dopo, chiude i conti sul 25-20 e manda le squadre al tie-break.

Mlakar parte subito bene (3-1, parallela), Vasileva mantiene le disatanze (5-3) che Novara porta fino al cambio campo, con l’8-6 azzurro. Di Iulio allunga (10-7), Veljkovic (12-9) e Chirichella (13-10) avvicinano il traguardo e l’errore di Gennari vale il match point; chiude Hancock, a muro, sul 15-11.

Micha Hancock (regista Igor Gorgonzola Novara): “Era un test molto importante, a pochi giorni dall’inizio del campionato, con una squadra che difende molto come Busto Arsizio. Eravamo sotto 0-2, in difficoltà, e ne siamo uscite giocando in maniera compatta, reagendo nel modo migliore al momento negativo e anche per questo è un successo importante. Ora continueremo a lavorare per crescere ancora in vista dei prossimi impegni”.

La Igor Volley desidera fare chiarezza riguardo le condizioni della sua tesserata Jovana Brakocevic Canzian. A seguito di problemi fisici riscontrati a inizio preparazione, l'atleta giovedì è stata sottoposta a intervento di pulizia meniscale al ginocchio sinistro. L'intervento, eseguito dall'equipe diretta dal professor Boschi, è riuscito e nei prossimi giorni le condizioni dell'atleta saranno valutate per stimare i tempi di recupero.

Igor Volley precisa di non aver comunicato prima nulla riguardo le condizioni della sua tesserata, assecondando un desiderio espresso in proposito dalla stessa atleta. A seguito della divulgazione, tramite fonte terza, della notizia dell'intervento, la società ha ritenuto opportuno fare chiarezza onde evitare possibili equivoci e imprecisioni.

 

Igor Gorgonzola Novara – Unet E-Work Busto Arsizio 2-3 (21-25, 20-25, 28-26, 25-20, 15-11)
Igor Gorgonzola Novara
: Mlakar 16, Bolzonetti 1, Morello, Napodano, Piacentini ne, Gorecka, Di Iulio 14, Chirichella 13, Sansonna (L), Hancock 7, Arrighetti ne, Vasileva 14, Veljkovic 10. All. Barbolini.
Unet E-Work Busto Arsizio: Bici 23, Herbots 16, Negretti, Gennari 9, Cumino 1, Orro, Leonardi (L), Villani 8, S. Bonifacio 6, Berti 9, G. Bonifacio 1. All. Lavarini.
MVP: Micha Hancock

Zanetti Bergamo – Saugella Monza 2-3 (25-18, 15-25, 25-23, 18-25, 16-18)
Zanetti Bergamo
: Smarzek 17, Imperiali (L), Olivotto 8, Sirressi (L), Civitico, Prandi, Samara 9, Melandri 10, Mitchem 23, Loda 5, Mirkovic 2. All. Abbondanza.
Saugella Monza: Ortolani 23, Mari Paraiba 9, Squarcini 8, Heyrman 7, Di Iulio 3, Skorupa 1, Begic 8, Danesi 4, Orthmann ne, Meijners ne, Obossa 20, Bonvicini (L), Parrocchiale (L). All. Dagioni.