Manpower, ieri l’evento sul Jobs Act

52

Nuovo appuntamento per gli sponsor coinvolti nel progetto Igor Volley, che si sono ritrovati ieri pomeriggio a Novara, presso la sede della Probiotical Spa (main sponsor del club azzurro con il marchio FlorAtopic), per un convegno organizzato da Manpower e dedicato alla rivoluzione del mondo del lavoro apportata dal recente Jobs Act. Dopo l’introduzione dei padroni di casa, Giovanni e Vera Mogna (Probiotical Spa) e la presentazione del settore “ricerca e sviluppo” dell’azienda da parte di Marco Pane, i lavori, moderati dalla giornalista Simona Marchetti, hanno coinvolto Marco Toneatto e Maria Elisabella Realmonte (Manpower, altro marchio legato al progetto Igor Volley quale main sponsor) prima degli interventi di Maurizio Comoli (Bpn) e del title-sponsor azzurro Fabio Leonardi (Igor Gorgonzola Srl). A chiudere i lavori, diversi interventi da parte di Igor Volley, intervenuta con dirigenza, staff tecnico e squadra (con le assenti giustificate Klineman e Zanette, quest’ultima impegnata in collegiale con la nazionale under 20) al completo all’evento. 

«Portiamo avanti un fantastico gioco di squadra – ha spiegato suor Giovanna Saporiti – che non coinvolge solo atlete, staff tecnico e società ma anche ogni singolo sponsor, pilastro di questo progetto. Senza voi sponsor, nulla di tutto questo sarebbe stato possibile: fino a oggi le ragazze sono state stupende, sabato inizierà una nuova avventura da vivere insieme».

«Grazie a voi che ci state vicino – ha rilanciato Martina Guiggi, presentando agli sponsor, assieme alle compagne, la Coppa Italia vinta a Rimini un mese fa –; per noi è un orgoglio celebrare con voi questo trofeo e, soprattutto, è bello avere il sostegno di chi come voi, in un momento per niente facile, investe nel nostro sport». 

«Grazie perché vi siete appassionati – ha proseguito Stefania Sansonna – e insieme siamo riusciti a fare entusiasmare la città. Era il nostro primo obiettivo e ci siamo riusciti, ora viene il bello: state con noi e insieme costruiremo ancora qualcosa di importante».

Testa già ai Playoff imminenti anche per Luciano Pedullà: «Questo è il momento di tenere la testa bassa e lavorare, ancora più di quanto fatto fino a oggi. La Coppa Italia vinta è stato un passaggio, importante, ora però viene l’obiettivo più grande e affascinante». 

Il legame con il territorio nelle parole di Fabio Leonardi: «Il “plus” che ha questo progetto, questa avventura, rispetto al passato è il legame profondo con il territorio, garanzia di solidità, stabilità e anche di poter costruire nel tempo qualcosa di importante».