A Cuneo arriva l’undicesimo successo azzurro!

628

Undicesima vittoria consecutiva per la Igor Volley di Lorenzo Bernardi, che eguaglia così il record relativo del club (stabilito nel 2016-2017, appunto con 11 vittorie) e che firma il miglior inizio stagionale di sempre (in questo caso il record era di 9 successi nelle prime 9 uscite). MVP dell’incontro Anna Danesi, autrice di 13 punti di cui 5 a muro, mentre la top scorer del match è stata ancora una volta Vita Akimova, a segno 23 volte di cui 10 nel terzo parziale.

Cuneo in campo con Signorile in regia e Adelusi in diagonale, Sylves e Hall al centro, Stigrot e Haak in banda e Scognamillo libero; Novara con Akimova opposta a Bosio, Chirichella e Danesi centrali, Bosetti e Szakmary schiacciatrici e Fersino libero.

Parte forte Cuneo (2-0, poi 6-4), complice qualche errore di Novara, ma le azzurre alzano il ritmo e rimangono in gioco con Akimova che chiude in diagonale uno scambio lungo (8-8) e innesca così un punto a punto rotto sull’11-11 dalle padrone di casa, avanti 13-11 con un muro su Szakmary. L’ungherese si rifà subito (muro, 13-13) e sui turni in battuta di Danesi e Akimova (ace, 14-16) Novara inverte totalmente l’inerzia del set, scappando 14-19 con un gran diagonale dell’opposto, mentre Bellano ferma due volte il gioco. Cuneo ci crede fino al 16-19, poi Bosetti sale in cattedra: prima concretizza una gran difesa di Fersino (16-22) e conquista in maniout il set ball (18-24), poi sigla il muro del 18-25.

Haak ci prova subito (3-1, maniout) e Cuneo scappa 5-2 a muro mentre Novara si affida al turno in battuta di Danesi per ricucire (ace, 5-5) prima del sorpasso propiziato da due errori avversari sul 7-9; dopo il timeout di Bellano Cuneo reagisce (10-9) ma Bosetti sorpassa nuovamente dopo una gran difesa di Bosio (12-13) che poi firma a sua volta l’ace del 12-14 e propizia il 12-15 di Akimova. Danesi in primo tempo allunga (13-17), Bellano inserisce Tanase e Kubik ma Novara scappa 13-20 con la parallela di Szakmary, che poi trova anche il muro del 14-23 che mette al sicuro il set. Chiude Chirichella, in primo tempo, dopo una magia in palleggio di Bosio (14-25).

Bellano inserisce Kubik in sestetto, Chirichella (ace 0-2) parte bene e Bosetti (ace, 3-6) e Danesi (primo tempo, 3-7) costringono subito al timeout le padrone di casa che rientrano 7-9 prima del nuovo break firmato da Akimova e Chirichella (7-11). Muro di Akimova (10-16) e Bellano rimanda in campo Stigrot e cambia la diagonale principale, sul 13-18 da segnalare in battuta l’esordio assoluto di Melis Durul in maglia azzurra mentre Cuneo prova a tornare in gioco sfruttando un muro e un errore azzurro (18-19). Ancora Akimova in parallela (18-21) ma Cuneo non molla con Stigrot (21-22) e rimane in scia fino al 22-23, poi Novara chiude: l’ultimo punto è un muro di Danesi (22-25).

Anna Danesi (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Non abbiamo disputato la nostra miglior partita ma alla fine abbiamo fatto quel che dovevamo per conquistare un altro successo. Stiamo vivendo un momento positivo, vincere aiuta a lavorare meglio e il filotto di risultati buoni ottenuti è il viatico migliore per continuare la nostra stagione. Cuneo ha provato a sorprenderci cambiando il proprio modo di giocare, noi ci abbiam messo un po’ a prendere le misure, poi siamo riusciti con la battuta a metterle in difficoltà, riducendo così anche il loro gioco offensivo“.

Honda Olivero San Bernardo Cuneo – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (18-25, 14-25, 22-25).

Honda Olivero San Bernardo Cuneo: Scola, Thior ne, Tanase, Ferrario (L) ne, Sylves 7, Stigrot 7, Adelusi 9, Kubik 2, Enweonwu 1, Signorile, Hall 3, Scognamillo (L), Haak 10, Molinaro 2. All. Bellano.

Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 7, Guidi ne, Bosio 3, Bartolucci ne, De Nardi, Fersino (L), Bosetti 10, Chirichella 6, Danesi 13, Bonifacio (L) ne, Durul, Akimova 23, Kapralova ne. All. Bernardi.

MVP Anna Danesi