Altro successo da tre punti: 1-3 a Pinerolo

645

Vittoria numero tre in campionato, ancora una volta da tre punti, per la Igor Volley di Lorenzo Bernardi, che espugna Pinerolo dominando i primi due set e contenendo poi la reazione delle padrone di casa, brave ad aggiudicarsi al fotofinish il terzo parziale, chiudendo al quarto e assicurandosi così la posta piena. Quinto premio di MVP personale per Vita Akimova, anche top scorer del match con 23 punti e positività in attacco al 64%, da segnalare anche l’ottima prova difensiva di Eleonora Fersino, decisiva a più riprese.

Pinerolo in campo con Storck opposta all’ex Cambi, Akrari e Polder al centro, Ungureanu e Sorokaite in banda e Moro libero; Igor con Bosio in regia e Akimova in diagonale, Chirichella e Danesi centrali, Bosetti e Buijs schiacciatrici e Fersino libero.

Si parte punto a punto (5-5) con Buijs e Akimova subito a segno, l’olandese firma il break con un muro su Akrari (6-8) e un maniout (6-9), poco dopo la fast di Chirichella vale il 9-15 per le azzurre. Pinerolo cambia diagonale ma le azzurre mantengono il ritmo con Bosetti a segno due volte (11-18, poi 12-20) e Buijs che avvicina il traguardo in parallela (16-23). Chiude ancora Bosetti, in maniout, sul 17-25.

Akimova riparte forte (1-3, parallela vincente), Ungureanu ricuce lo strappo a muro (6-6) ma è ancora l’opposto azzurro a mandare in fuga le sue concretizzando, in parallela, una gran difesa sul 7-11. Due punti di Buijs per il 9-14 e dopo il timeout di Marchiaro le padrone di casa accorciano 12-15 prima del nuovo break azzurro, propiziato dalla difesa, per il 13-18 e poi 13-20 con altri due attacchi vincenti di Akimova. Buijs tiene il ritmo (15-23, parallela a segno) e poi chiude i conti sul 16-25, in diagonale.

Dentro Cosi al centro, Pinerolo alza il ritmo in battuta e si porta subito 3-0, con Novara che rientra con l’ace di Danesi (3-3) prima del nuovo break firmato da Storck (7-4) che costringe nuovamente le azzurre alla rimonta con il muro di Chirichella (7-7). Marchiaro manda in campo Nemeth e l’ungherese entra bene in campo, tenendo testa ai tentativi azzurri di fuga (12-12), mentre Akimova prova l’allungo con il break del 13-15. Ungureanu inverte l’inerzia (16-15) e Pinerolo scappa fino al 20-17 con Bernardi che ferma il gioco; le azzurre rientrano con Bosetti (22-21), Nemeth firma un contestatissimo 24-22 ma Akimova e Buijs ristabiliscano la parità, con l’errore di Pinerolo in attacco che vale il match point per Novara. La Igor, però, sul più bello sciupa troppo e Pinerolo prima sorpassa a muro (26-25), poi chiude con l’errore in attacco di Bosetti (28-26), mandando la contesa al quarto set.

Marchiaro conferma il sesetto con Nemeth, sul 5-3 (Ungureanu, diagonale vincente) la Igor reagisce e impatta con Bosetti (6-6) e il gran muro di Danesi, seguito da un errore in attacco delle padrone di casa per il 6-8 che costringe la panchina al timeout. Due punti di Danesi (attacco e muro) per il 7-10, Akimova concretizza una gran difesa di Bosetti (8-11) e Chirichella a muro fa 9-14, mentre Marchiaro ferma ancora il gioco. Le azzurre scappano con la fast del capitano (11-19), poi pasticciano e Pinerolo rientra 16-20; tocca ad Akimova, con due diagonali incontenibili (17-23) togliere le castagne dal fuoco, poi sullo slancio prima Bosetti fa 18-24 in diagonale, poi Danesi inchioda il primo tempo del 18-25.

Vita Akimova (opposto Igor Gorgonzola Novara): “Credo che a far la differenza sia stato il lavoro di squadra: nei primi due set abbiamo servito bene e giocato al meglio con il muro-difesa, gestendo anche i colpi d’attacco. Loro sono cresciute, noi abbiamo trovato la forza di chiudere a nostro favore la parte decisiva del match. Il nostro obiettivo? Continuare a crescere e lottare per vincere”.

Anna Danesi (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Per noi è stato un inizio di stagione molto stancante ma anche molto importante per costruirci fiducia e convinzione: abbiamo giocato otto partite ufficiali, anche se chi come me era in nazionale ha saltato le prime, conquistando altrettante vittorie e davvero non era possibile far meglio di così. Ora guardiamo avanti, abbiamo altre partite dure da affrontare, con l’obiettivo di continuare a crescere e a trovare sul campo quegli automatismi e quelle stabilità che si trovano poi col tempo”.

Wash4Green Pinerolo – Igor Gorgonzola Novara 1-3 (17-25, 16-25, 28-26, 20-25)
Wash4Green Pinerolo
: Sorokaite 8, Cosi 3, Cambi 2, Di Mario (L) ne, Polder 6, Bussoli ne, Rostagno ne, Moro (L), Storck 5, Camera, Nemeth 10, Akrari 10, Ungureanu 17. All. Marchiaro.
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary ne, Guidi ne, Bosio 1, Bartolucci ne, De Nardi, Buijs 16, Fersino (L), Bosetti 14, Chirichella 11, Danesi 14, Bonifacio ne, Durul (L) ne, Akimova 23, Kapralova. All. Bernardi.
MVP Vita Akimova