Champions League, la Igor in seconda fascia per i sorteggi

374

La CEV ha reso note le quattro fasce di merito in cui saranno divise le partecipanti alla prossima Champions League in vista del sorteggio in programma il 16 settembre, in sede ancora da definire, in occasione dell’European Volleyball Gala 2022. Le azzurre della Igor Volley saranno inserite in seconda fascia, quale terza formazione italiana, assieme alle turche dell’Eczacibasi Istanbul, le polacche di Resovia e LKS Lodz e le francesi di Le Cannet. In prima fascia le altre due formazioni italiane in corsa, Conegliano e Monza, oltre alle turche del Vakifbank Istanbul e del Fenerbahce Istanbul e alle polacche del Police. In terza fascia una formazione francese (Mulhouse), due tedesche (Stoccarda e la “matricola” Potsdam) e due romene (Alba Blaj e Targoviste). Infine, in quarta fascia, tre posti per le formazioni impegnate nei turni preliminari oltre alle bulgare del Plovdiv e le ucraine del Prometey Dnipro.

Definito anche il calendario: esordio casalingo tra il 6 e l’8 dicembre per la Igor Volley, contro la formazione di terza fascia, poi trasferta in casa della formazione di quarta fascia tra il 20 e il 22 dicembre e chiusura del girone d’andata in casa, contro la squadra di prima fascia, tra il 10 e il 12 gennaio. Una settimana più tardi (tra il 17 e il 19 gennaio) ultima sfida casalinga contro la squadra di quarta fascia, mentre tra il 31 gennaio e il 2 febbraio le azzurre saranno in campo in casa della squadra di terza fascia. Si chiuderà con il big match in casa della formazione di prima fascia, l’8 febbraio.

Due le modifiche strutturali rispetto al passato. Innanzitutto la formula: le cinque prime classificate dei cinque gironi accederanno direttamente ai quarti di finale, mentre le cinque seconde classificate e la miglior terza classificata si sfideranno in un turno di andata e ritorno che promuoverà le ultime tre squadre destinate a disputare i quarti di finale. Tutto invariato, poi, con quarti e semifinali in programma su gare di andata e ritorno e le Superfinals in sfida unica. Quello che cambia, però, è il criterio di composizione del tabellone della fase a eliminazione diretta: non ci sarà un ulteriore sorteggio, come in passato, ma le formazioni saranno inserite in virtù del ranking ottenuto nella prima fase (per esempio, la quarta e la quinta migliori prime si incroceranno tra loro, mentre le prime tre tra le prime classificate della fase a gironi avranno il “vantaggio” di sfidare le formazioni provenienti dal turno eliminatorio.

Questo mentre le quattro formazioni arrivate terze nella fase a gironi ma eliminate, saranno “ripescate” in Cev Cup, entrando in gioco nei quarti di finale.