Domani il “classico” con Bergamo

580

Vigilia di “classico” per la Igor Volley di Stefano Lavarini, che domani alle 17 (diretta VolleyballWorld) sarà di scena a Bergamo per il match di ritorno con le orobiche di Stefano Micoli in un match che vede coinvolti tanti “ex”, a partire proprio dai due allenatori: Lavarini è stato primo allenatore a Bergamo dal 2012 al 2017, vincendo la Coppa Italia 2016, mentre Micoli è stato azzurro nel 2016-2017, conquistando lo Scudetto. Diverse anche le “ex” in campo: Partenio (2014-2015, vinta una Coppa Italia) e Stufi (2018-2019, vinta la Champions League) da parte bergamasca, Cambi (2018-2019) e Fersino (2020-2021) tra le novaresi.

McKenzie Adams (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “A Bergamo mi aspetto una bella partita, loro sono in un periodo positivo ma anche noi siamo in serie positiva in campionato. Abbiamo avuto del tempo per riposarci e siamo pronte a vivere un nuovo tour de force, che inizierà proprio a Bergamo. La sfida? A far la differenza potrà essere la capacità di fare in partita quello che abbiamo preparato in allenamento. Dobbiamo scendere in campo e giocare la nostra miglior pallavolo, adattandoci a quanto potrà succedere nel corso dell’incontro“.

Igor Volley comunica infine che, a causa della proroga dello stop a tutte le competizioni sportive in Turchia a seguito della tragedia che ha colpito il Paese e in virtù dell’impossibilità di rinviare ulteriormente (a causa del calendario già “saturo”) la sfida, il match valido per la sesta giornata della Pool C di Champions League si disputerà come da programmi, mercoledì 15 febbraio alle 19.30 ma a campi invertiti, cioè al Pala Igor di Novara. Il club precisa di aver dato disponibilità a tale soluzione nel corso dei costruttivi dialoghi avvenuti con la CEV e con il club turco del Vakifbank Istanbul, già nelle giornate di lunedì e martedì scorsi. Al fine di preservare la corretta alternanza delle gare casa-trasferta, si era deciso come prima opzione di provare a disputare regolarmente la partita a Istanbul, una settimana dopo la data inizialmente prevista (dunque il 15 febbraio anziché l’8). In totale accordo tra le parti, con la piena disponibilità dello staff tecnico e societario del Vakifbank Istanbul (con cui la collaborazione, al pari che con la CEV, è stata assoluta e positiva), qualora non fosse stato possibile giocare a Istanbul, il match si sarebbe disputato a Novara. Preso atto nella giornata di ieri che sarebbe stato impossibile giocare in Turchia, i club hanno dunque concordato di tenere la sfida al Pala Igor Gorgonzola, a porte aperte. Ulteriori dettagli organizzativi saranno comunicati nelle prossime ore.