Igor, in banda c’è l’ungherese Szakmary

749

Ancora un volto nuovo in posto quattro per la Igor Volley, che accoglie in azzurro Greta Szakmary, reduce da una stagione molto positiva a Cuneo. Ungherese, classe 1991, ha iniziato la carriera da giovanissima, a quindici anni, nella squadra della sua città natale, Nyiregyhaza, per poi proseguire nel suo Paese prima con il Godollo e poi con il Bekescsabai. In Ungheria ha vinto tre scudetti e altrettante coppe nazionali oltre alla MEVZA Cup. In seguito ha vestito per quattro stagioni la maglia dello Schweriner in Germania, vincendo quattro Supercoppe, due coppe nazionali e uno scudetto, prima di passare all’Aydin in Turchia (con cui ha vinto la BVA Cup) prima e a Cuneo in Italia poi. Con la propria nazionale ha vinto l’edizione 2015 della European League.

Enrico Marchioni (direttore generale Igor Gorgonzola Novara): “Conosciamo Greta da anni e nell’ultima stagione abbiamo potuto anche verificare da vicino, specie negli scontri diretti, l’ottimo impatto sul campionato italiano. Si tratta di una schiacciatrice esperta, completa e che interpreta al meglio il suo ruolo garantendo anche diverse alternative dal punto di vista tecnico. Confidiamo che con noi possa alzare ulteriormente la propria asticella, dando un contributo importante a quella che sarà la nostra stagione”.

Greta Szakmary (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Fin da quando ho iniziato a giocare a pallavolo, il mio sogno era quello di giocare nel campionato italiano e dopo aver vissuto questa esperienza la scorsa stagione a Cuneo, oggi sento di poter compiere un ulteriore salto in avanti, entrando a far parte di un club importante come Novara. Il mio obiettivo è quello di mettere in campo il mio meglio, dimostrare il mio valore: è ovvio che nello sport tutti vogliono vincere ed è quello che ambisco a fare anche io ma per riuscirci so che il primo passo deve venire proprio da me, dal riuscire a esprimermi al meglio. La pallavolo ha un ruolo centrale nella mia vita, il resto lo dedico alle persone che amo e ai viaggi”.