K.o. senza punti in casa di Casalmaggiore

656

Prima sconfitta del girone di ritorno della Igor Volley, che cade in quattro set a Casalmaggiore subendo la rimonta delle padrone di casa dopo il primo set vinto. Tanti gli errori delle azzurre, cui non basta un’ottima prova della rientrante Bosetti (19 punti e tante giocate decisive per lei) per superare l’entusiasmo di una Casalmaggiore trasformata rispetto al trittico di vittorie novaresi ottenute a inizio stagione tra campionato e Challenge Cup.

Novara parte forte 0-3 ma Casalmaggiore ricuce (3-3) e da il via a un bel punto a punto in cui le azzurre perdono l’inerzia per un errore di Buijs in attacco (9-8) ma poi piazzano un break importante che vale il 9-11 con Danesi. Lee reagisce (12-12), Novara ci riprova con Akimova (16-18, parallela vincente) ma sul 17-18 di Smarzek arriva un break pesante con il turno in battuta di Buijs che sigilla il 17-22 mentre Pintus ferma il gioco. Le lombarde rientrano a muro (21-22) ma Novara non si ferma e chiude con la diagonale di Bosetti, 22-25.

Le azzurre tengono alto il ritmo e fanno un primo break con Buijs in parallela (3-6) per poi scappare via con il primo tempo di Danesi che vale il 5-11; Pintus pesca Cagnin dalla panchina ed è lei a firmare l’ace del 7-11, con il successivo turno in battuta di Lohuis che, complici 5 punti in fila di Lee, ribalta l’inerzia del set e del match, con Casalmaggiore che fa 13-12 e riapre tutto. Smarzek mette un altro mattoncino (16-14), Chirichella entra e spara out la palla del sorpasso (18-17), ancora Smarzek per il 23-21 e un pasticcio in battuta di Danesi vale il 24-22 con Lee che, al secondo tentativo, chiude e fa 1-1 in maniout (25-23).

Si riparte con i sestetti che hanno chiuso il set precedente, gli ace di Cagnin e Hancock valgono il 4-3, Lee in pipe fa prima 6-4 e poi 8-6 mentre Novara fatica a reagire, nonostante il timeout di Bernardi. Lee scappa via 12-7 ma Bosio non si arrende e a muro fa 13-10, Novara rimane in scia fino alla palla del 15-12 quando un muro su Chirichella costringe nuovamente Bernardi al timeout (16-11). Danesi prova a rientrare a muro (19-15), Lee manda out (21-18) e l’ace di Akimova riapre il set sul 21-19 ma sul più bello le azzurre pasticciano e Casalmaggiore ne approfitta per aggiudicarsi il set 25-19 con la diagonale vincente di Smarzek.

Bernardi rivoluziona il sestetto: dentro Szakmary in banda e Buijs nella diagonale principale con Bonifacio che torna al centro. Le azzurre si fan rimontare il primo break (da 2-5 a 5-5) ma Bosetti tiene avanti le sue (5-7, poi 6-8) prima dell’ace di Cagnin che vale la parità a quota 9. Lee mura Buijs (11-10), Szakmary con due punti in fila riporta avanti le sue sull’11-14 mentre Pintus ferma il gioco e al ritorno in campo Smarzek e Cagnin, con due punti in fila, sigillano il sorpasso rosa sul 17-16. Novara rientra da 19-16 fino al 19-19 e poi ancora da 21-19 a 21-21 con Bosetti protagonista, Akimova firma il sorpasso (21-22) ma sul 23-23 Casalmaggiore riprende l’inerzia con il pallonetto di Lee (24-23). Ai vantaggi sono decisivi due maniout: prima di Smarzek e poi di Lee, per il 26-24.

Lorenzo Bernardi (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Purtroppo abbiamo dimostrato di non essere ancora una squadra matura: si è verificato quanto era lecito aspettarsi, cioè che Casalmaggiore potesse metterci in difficoltà, e non siamo riuscite a reagire e porvi rimedio. Dopo la rimonta subita nel secondo set, di fatto abbiamo subito troppo e questo ha portato alla sconfitta; nessun dramma, abbiamo un obiettivo molto importante davanti a noi: dobbiamo prepararci al meglio alla partita di mercoledì”.

Sara Bonifacio (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Purtroppo ci siamo innervosite in quel frangente del secondo set in cui abbiamo subito la rimonta di Casalmaggiore e questo ha girato la partita. Loro sono cresciute tanto in difesa, noi non siamo state lucide nel gestire poi l’attacco e non solo. Dobbiamo fare tesoro di quanto successo affinché non ricapiti e dobbiamo guardare avanti a mercoledì: abbiamo una finale da affrontare e dovremo farlo con un atteggiamento e una prestazione diversi”.

Trasportipesanti Casalmaggiore – Igor Gorgonzola Novara 3-1 (22-25, 25-23, 25-19, 26-24)
Trasportipesanti Casalmaggiore: Perinelli 2, Avenia ne, Colombo. Lohuis 10, Manfredini 3, De Bortoli (L), Hancock 2, Edwards ne, Faraone, Obossa ne, Smarzek 25, Cagnin 12, Lee 19, Baccarini (L) ne.
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 2, Bagarotti (L) ne, Guidi ne, Bosio 2, Bartolucci ne, De Nardi, Buijs 11, Fersino (L), Bosetti 19, Chirichella 1, Danesi 11, Bonifacio 4, Akimova 14, Kapralova ne. All. Bernardi.
MVP Simone Lee