La Igor “anticipa” con Firenze

461

Igor in campo in anticipo, alle 18 di sabato 25 novembre (diretta VolleyballWorld TV) contro Firenze della grande ex Ilaria Battistoni (tre anni in azzurro per lei, di cui l’ultimo, il 2022-2023, vissuto da grande protagonista). Da parte azzurra, l’unica ex “fiorentina” è invece il libero Giulia De Nardi, nel 2020 in maglia viola. Appuntamento al Pala Igor per la sfida valida per il nono turno di regular season di serie A1, con le azzurre di Lorenzo Bernardi chiamate a un nuovo “tour de force”: dopo il match, infatti, la trasferta in Grecia per l’andata degli ottavi di Challenge Cup (martedì, contro l’Olympiacos) e poi ancora la supersfida interna con Conegliano e il ritorno di Challenge Cup al Pala Igor prima della trasferta di Firenze contro Scandicci. Cinque sfide in 15 giorni, cruciali per il cammino europeo e per quello in campionato di capitan Chirichella e compagne. Prosegue intanto il recupero delle due infortunate, Sara Bonifacio e Anne Buijs, che saranno convocate per la partita e sul cui utilizzo saranno effettuate valutazioni nelle prossime ore.

Eleonora Fersino (libero Igor Gorgonzola Novara): “Mi aspetto una partita bella tosta e combattuta, Firenze è avversario ostico e capace di lottare su ogni singolo pallone, dall’inizio alla fine. Da parte nostra, servirà alzare sensibilmente il livello rispetto alla partita di Pesaro con Vallefoglia, match dal quale siamo uscite tutt’altro che soddisfatte nonostante i tre punti conquistati e la vittoria in tre set. Siamo consapevoli di non aver offerto una prestazione ai livelli che ci competono, poi a voler guardare il bicchiere mezzo pieno l’aspetto sicuramente positivo è la capacità, dimostrata una volta di più dalla squadra, di trovare le risorse per uscire bene anche dai momenti meno felici e positivi. Ciò detto, contro Firenze dobbiamo tornare ad alzare l’asticella e a esprimere il nostro gioco, mettendo in campo con costanza un’aggressività che sarà fondamentale: abbiamo visto in queste prime giornate che se si lascia loro il pallino del gioco, sono in grado di mettere in difficoltà qualunque avversario”.