La Igor lotta ma Scandicci vince in tre set

918

La Igor lotta per due set ma cede senza conquistare punti nel big match con Scandicci in un Pala Igor sold-out. Non bastano i 29 punti in due della coppia Akimova-Bonifacio alle azzurre, contro le toscane trascinate da una Antropova incontenibile (26).

Igor in campo con Bosio in regia e Akimova in diagonale, Bonifacio e Danesi al centro, Bosetti e Buijs in banda e Fersino libero; Scandicci con Antropova opposta a Ognjenovic, Alberti e Ana Carol centrali, Zhu Ting e Herbots schiacciatrici e Parrocchiale libero.

Scandicci subito aggressiva e avanti 4-8 con il muro di Alberti e dopo il timeout di Bernardi le azzurre reagiscono, rimanendo in scia con il primo tempo di Bonifacio (9-12) e rientrando poi con il muro della centrale piemontese (11-12) che costringe Barbolini a fermare il gioco. Scandicci riprende il filo e scappa con il muro di Ognjenovic (12-16) mentre Szakmary entra e va subito a segno 16-20 con le azzurre che, trascinate da Akimova, rientrano fino al 20-21 e tengono il testa a testa con il muro di Bonifacio (22-23). Un ace di Antropova chiude i conti sul 22-25.

Novara con Szakmary in sestetto ma Herbots fa subito 3-5 in parallela e Bosetti si fa murare per il 6-9 con Antropova che “spacca” il set inchiodando la diagonale dopo una gran difesa di squadra (7-11). Timeout di Bernardi, Novara reagisce con Akimova (muro, 11-14) e Danesi (primo tempo, 13-16) ma due ace di Ognjenovic portano al 15-21 con le azzurre che tornano di nuovo in gioco con Bonifacio (ace, 19-22). E’ ancora Antropova a chiudere i conti con la diagonale del 21-25.

Tra le azzurre c’è in campo Chirichella ma Scandicci fa subito 1-7 con un attacco in rete della centrale azzurar e, poco dopo, due ace di Antropova valgono il 2-11 che di fatto ipoteca il set. Alberti trova in primo tempo il massimo vantaggio (3-16), Kapralova entra e va a segno prima a muro (8-19) e poi in diagonale (12-23) con Novara che ritrova il filo troppo tardi con il primo tempo di Bonifacio (13-24). A chiudere il match è una fast di Ana Carol, sul 14-25.

Cristina Chirichella (centrale Igor Gorgonzola Novara): “Purtroppo non abbiamo messo in campo la nostra miglior pallavolo e siamo dispiaciute perché la partita era importante. Abbiamo compiuto un percorso molto positivo, abbiamo un buon piazzamento da cui ripartire in vista dei playoff e lavoreremo per arrivare al meglio a quella che è la fase cruciale della stagione. L’unico rammarico è aver mollato dopo i primi due set, senza lottare anche nel terzo parziale. Ora guardiamo avanti, come detto c’è ancora tanto in gioco”.

Igor Gorgonzola Novara – Savino Del Bene Scandicci 0-3 (22-25, 21-25, 14-25)
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 5, Valmacco (L) ne, Guidi ne, Bosio 1, Bartolucci, De Nardi, Buijs 2, Fersino (L), Bosetti 4, Chirichella 2, Danesi 2, Bonifacio 14, Akimova 15, Kapralova 2. All. Bernardi.
Savino Del Bene Scandicci: Alberti 7, Herbots 8, Ting 10, Ruddins 2, Di Iulio ne, Villani ne, Ognjenovic 5, Parrocchiale (L), Armini (L) ne, Nwakalor, Washington ne, Ana Carol 6, Antropova 26, Diop ne. All. Barbolini.
MVP Ekaterina Antropova