Quarto successo da tre punti: 0-3 a Busto Arsizio

923

Quarta vittoria da tre punti in altrettante partite di campionato per la Igor Volley di Lorenzo Bernardi, che conquista il successo in tre set a Busto Arsizio con Vita Akimova premiata per la sesta volta in stagione MVP dell’incontro. Decisivo anche l’ottimo rendimento in battuta di Caterina Bosetti, capace di propiziare più di un break decisivo, e la prestazione difensiva della stessa schiacciatrice azzurra e del libero Eleonora Fersino.

Busto Arsizio parte con Boldini in regia e Frosini in diagonale, Sobolska e Lualdi al centro, Piva e Bracchi in banda e Zannoni libero; Novara con Akimova opposta a Bosio, Chirichella e Danesi centrali, Buijs e Bosetti schiacciatrici e Fersino libero.

Sul servizio di Danesi Novara scappa subito 0-4 (Buijs a rete) e poco dopo Chirichella fa 3-8 e Buijs che chiude in diagonale uno scambio combattuto portando le azzurre sul +6 (6-12) a metà parziale, con Velasco che ferma il gioco. Akimova tiene le distanze (9-15, diagonale vincente), un muro su Bosetti riporta sotto le lombarde (13-17) ma la stessa Bosetti in maniout ristabilisce il margine di sicurezza (14-20), con l’opposto azzurro che conquista in pipe il set ball (18-24) che Chirichella, al primo tentativo, concretizza in fast (18-25).

C’è Carletti tra le padrone di casa ma dopo un muro della schiacciatrice biancorossa (4-3) e una fase punto a punto (9-9, primo tempo di Danesi), rotta da un tocco a rete di Bosio (10-12), cui risponde poi l’ace di Sobolska (12-12). Bosetti in pallonetto (12-14) e una gran difesa di Fersino a propiziare la parallela di Akimova (12-15) segnano il nuovo tentativo di allungo della Igor, l’ace di Bosetti ipoteca poi il parziale (15-19) con due punti in fila di Akimova ad avvicinare il traguardo sul 15-21. Velasco ferma il gioco ma Buijs in maniout fa 16-23 e un’altra “doppietta” di Akimova chiude di slancio il parziale sul 17-25.

Velasco propone in sestetto Valkova e Sartori, l’ace di quest’ultima vale il 4-2 con Novara che, complice qualche errore di troppo, fatica a trovare ritmo e Busto mantiene inerzia favorevole sull’8-7. Akimova sorpassa (9-10), Busto da 10-12 ribalta il parziale sul 14-12 con tre errori novaresi, Giuliani prova ad allungare la sfida firmando l’ace del 16-13 mentre Novar asi affida a Bosetti che fa tre punti in quattro scambi (17-16). Il gran muro di Buijs vale la parità (19-19), Danesi a muro trova il break decisivo (19-21) con Buijs che allunga il break sul 19-22. E’ ancora l’olandese, grande ex dell’incontro, a chiudere i conti con il diagonale del 21-25 che vale lo 0-3.

Lorenzo Bernardi (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “Sono molto contento di quanto fatto, soprattutto nei primi due set. Nel terzo abbiamo calato un po’ il gioco ma siamo stati molto bravi a rimanere in gioco e a rientrare nel finale da -3, girandolo poi a nostro favore. Siamo partiti molto bene ed è una cosa positiva ma è il momento di tenere i piedi ben saldi per terra: dobbiamo lavorare tanto per crescere e per arrivare a quella che può essere la miglior versione possibile di noi”.

Francesca Bosio (regista Igor Gorgonzola Novara): “Siamo contente per la vittoria e per i tre punti, abbiamo fatto due set molto buoni e poi abbiamo avuto un calo nel terzo ma, a differenza di quanto accaduto a Pinerolo, abbiamo chiuso subito la partita, senza complicarcela troppo. Abbiamo avuto un ottimo avvio di stagione, è una cosa che fa morale e crea il giusto clima per lavorare in palestra ma la squadra ha ancora ampi margini di miglioramento e un passo alla volta dobbiamo arrivarci. E’ fondamentale continuare a lavorare tanto e bene”.

E-Work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (18-25, 17-25, 21-25)
E-Work Busto Arsizio: Caesar ne, Bracchi 6, Piva, Lualdi 8, Sartori 4, Carletti 2, Frosini 6, Giuliani 2, Zannoni (L), Sobolska 1, Valkova, Rojas Martinez (L) ne, Boldini 1, Wang. All. Velasco.
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary, Guidi ne, Bosio 3, Bartolucci ne, De Nardi, Buijs 15, Fersino (L), Bosetti 9, Chirichella 6, Danesi 6, Bonifacio ne, Durul (L) ne, Akimova 21, Kapralova. All. Bernardi.
MVP Vita Akimova