Sara Bonifacio: “Novara è casa, ora voglio tornare a vincere insieme”

306

Sei anni insieme, destinati a diventare almeno otto: l’avventura di Sara Bonifacio in maglia azzurra è iniziata nel 2014, quando la centrale piemontese fu una dei primi nuovi arrivi del club, pronto a rilanciare le proprie ambizioni dopo un’ottima stagione d’esordio in serie A1. Da allora, la strada di Sara Bonifacio e della Igor Volley ha seguito direzioni simili, con un percorso di crescita comune che ha portato entrambi ai vertici italiani e internazionali, con una sola parentesi di “separazione” tra il 2018 e il 2020, prima di ritrovarsi ancora.

Con il rinnovo arrivato nelle scorse settimane tu e il club avete legato a filo doppio il vostro destino per un altro biennio, con quale spirito hai ricevuto questa proposta? “Con grande felicità ed entusiasmo – racconta Sara Bonifacio -. Sono orgogliosa di vestire ancora l’azzurro. A Novara ho iniziato la mia carriera e con questo club, con cui c’è una grande stima reciproca, voglio tornare a vincere. Qui ho già messo in bacheca quattro trofei, ora voglio aggiungerne altri“.

Con il nuovo contratto, biennale (scadenza 2024), di fatto prenderai parte a un nuovo ciclo azzurro. Cosa ti aspetti? “Come detto, Novara è sempre un club ambizioso ed è una società che cerca di costruire, un mattoncino alla volta, tutti i suoi traguardi. Il fatto che abbiamo firmato assieme un contratto per due stagioni è significativo: da un lato significa che il club punta su di me, dall’altro che la fiducia e la stima sono reciproci. Credo sia molto positivo poter lavorare con una continuità di fondo, sia per il club sia per le atlete stesse“.

Il tuo futuro prossimo è la nazionale. Come sarà l’estate azzurra? “Personalmente sono felice e orgogliosa di poter indossare la maglia della nazionale, come è normale sia per qualsiasi atleta. Sarà un’estate piena di appuntamenti e di sfide, lavorerò e lavoreremo per farci trovare pronte e per preparare al meglio la strada al Mondiale, dove speriamo di raggiungere bei risultati in considerazione del valore del nostro gruppo. Ovviamente spero di esserci e di tornare a Novara con un bel risultato da festeggiare per iniziare al meglio poi la nuova stagione insieme“.