Sconfitta a testa alta al PalaVerde

673

Termina a Treviso la corsa scudetto della Igor Volley di Lorenzo Bernardi, sconfitta 3-0 da Conegliano nonostante una prova di cuore e consistenza per oltre due set. Per le azzurre si chiude dunque con un k.o. più che onorevole una stagione assolutamente positiva, nei risultati e non solo. Le igorine escono dal campo a testa alta e tra gli applausi dei circa 100 tifosi al seguito.

Conegliano in campo con Haak opposta a Wolosz, Fahr e Lubian centrali, Robinson-Cook e Plummer schiacciatrici e De Gennaro libero; Novara con Bosio in regia e Markova in diagonale, Bonifacio e Danesi al centro, Bosetti e Szakmary in banda e Fersino libero.

Bosetti fa subito 0-2 con un attacco e un muro, Conegliano risponde (3-2) e Robinson in parallela (8-6) propizia il break che prosegue fino al 10-6, firmato da Haak; Plummer aumenta il divario (15-10) e Bosio mura Bosetti per il 18-10 che ipoteca il parziale mentre Bernardi cambia la diagonale principale. Akimova entra bene (21-15, maniout), Markova rientra e fa 21-16 ma poco dopo Robinson-Cook a muro trova il set point sul 24-17. Danesi e Markova non si arrendono (24-19) ma Haak in maniout chiude i conti sul 25-19.

Novara scappa subito via 2-5 con Markova protagonista ma Plummer ricuce lo strappo a rete (6-6), sfruttando qualche imprecisione azzurra, e Fahr sorpassa a muro (7-6) dando inerzia favorevole a Conegliano nel punto a punto seguente. Markova (9-10) e Bonifacio (11-12, primo tempo vincente) mettono la freccia ma Lubian sorpassa con l’ace del 13-12 e Robinson-Cook allunga sul 17-14 mentre Novara si affida alla solita Markova per rientrare in partita (18-18, parallela vincnte). Novara sorpassa (18-19) ma Plummer risponde (pallonetto, 22-21) e Novara può masticare amaro per il finale: sul 23-22 Markova è chiamata a gestire una palla impossibile con Plummer che ne approfitta per fare 24-22. Poi Bosetti pasticcia in ricezione, regalando a Wolosz l’ace del 25-22.

Si riparte punto a punto (3-3), Markova mette la freccia (7-8) e Szakmary firma il +2 (7-9) ma Conegliano si aggrappa al servizio di Lubian per sorpassare (12-11) con il break che arriva con due muri, prima sul 15-13 e poi sul 17-14. Novara perde contatto (19-15) ma non si arrende: Szakmary ci prova in diagonale (21-18) ma Bosetti spara out e Conegliano fa 23-18. Nel finale sono due attacchi di Fahr a chiudere il match sul 25-20.

Fabio Leonardi (patron Igor Gorgonzola Novara): “Questa sera mi sento solo di fare i complimenti a tutti, perché credo che la squadra abbia ampiamente onorato la competizione e abbia fatto il massimo possibile. Usciamo a testa alta, sconfitti da un avversario fortissimo, e chiudiamo una stagione che ci ha visti tornare a vincere un trofeo europeo con la ciliegina sulla torta di gara due, vinta in un palasport sold-out e in un contesto di grande entusiasmo“.

Lorenzo Bernardi (allenatore Igor Gorgonzola Novara): “E’ la prima volta che mi capita di uscire dal campo con questa sensazione dopo una sconfitta. Io sono abituato a lottare sempre per vincere ma in questo momento credo ci sia da fare i complimenti alle nostre avversarie per la vittoria ma anche alle ragazze e allo staff per la stagione che abbiamo vissuto, nonostante mille vicissitudini. Il bilancio della stagione non può che essere positivo, per i risultati conseguiti ma anche perché siamo riusciti a coinvolgere una città intera e a regalare a tutti una serata stupenda come quella di mercoledì oltre a due trofei“.

Greta Szakmary (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Sono felice e triste al tempo stesso. Abbiamo fatto una grande stagione, nonostante le grandi difficoltà, dando il massimo in ogni occasione e fino all’ultimo, senza mai darci per vinte e per questo sono orgogliosa di me, delle mie compagne e di tutti. Sono triste perché la stagione è finita ed è capitato con una sconfitta, quando ovviamente avremmo preferito continuare a giocarci il titolo. Per il resto, sono davvero felice: aver vissuto una stagione in un grande club come Novara è motivo di vanto e orgoglio per me“.

Prosecco Doc Imoco Conegliano – Igor Gorgonzola Novara 3-0
Prosecco Doc Imoco Conegliano: Piani (L) ne, Plummer 15, Robinson-Cook 12, Squarcini ne. De Kruijf ne, Gennari, Lubian 7, De Gennaro (L), Haak 18, Bugg, Wolosz 2, Lanier ne, Fahr 7, Bardaro. All. Santarelli.
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 7, Guidi ne, Bosio 1, Bartolucci, De Nardi, Buijs ne, Fersino (L), Bosetti 7, Chirichella ne, Danesi 7, Bonifacio 6, Akimova 1, Markova 15, Kapralova (L) ne. All. Bernardi.
MVP Kathryn Plummer