Vittoria azzurra in gara 1 a Chieri

1306

Iniziano con una vittoria i playoff Scudetto della Igor Volley di Stefano Lavarini, che conquista il primo punto del quarto di finale con Chieri in rimonta in trasferta: sotto 2-0, le azzurre ribaltano il match trascinate da un’ottima Danesi (19 punti e 7 muri punto), disputando poi un tie-break al limite della perfezione. Prima del match, il minuto di silenzio in memoria dell’azzurra Julia Ituma, cui il pubblico di casa, corretto e sportivo, ha dedicato più di un tributo. Gara due è in programma a Novara sabato sera alle 20.30.

Chieri in campo con Grobelna opposta a Bosio, Weitzel e Mazzaro al centro, Cazaute e Villani in banda e Spirito libero; Igor con Battistoni in regia e Karakurt in diagonale, Chirichella e Danesi centrali, Carcaces e Bosetti schiacciatrici e Fersino libero.

Si parte testa a testa, con Carcaces che chiude in pipe uno scambio lungo (3-4) e Cazaute che firma il primo break in maniout (8-6), prima della reazione azzurra affidata ancora alla cubana per il 10-10. Villani a muro allunga (13-10), sul servizio di Weitzel poi le collinari scappano 19-12, ipotecando di fatto il parziale; Novara non riesce a reagire (22-13) e un primo tempo di Weitzel chiude il set sul 25-17.

Chieri riparte forte (6-3), Bosetti accorcia (6-5) e due punti di Carcaces, poco dopo, valgono prima il 10-9 e poi l’11-12; Weitzel riporta avanti le sue (14-12) e Lavarini ferma il gioco con Karakurt che ricuce prontamente lo strappo in maniout (14-14). Mazzaro mura (17-14), Novara pasticcia (19-15) ma poco dopo, sul 19-17, Bregoli chiama timeout per fermare il tentativo di rimonta azzurro. Villani riprende la marcia dopo una gran difesa (22-18, pallonetto vincente) ed è ancora lei, poco dopo, che chiude il set con il maniout del 25-19.

Novara con Adams e Bonifacio in sestetto ed è quest’ultima a firmare il break in primo tempo (1-3) cui seguono un ace e una diagonale vincente di Karakurt per il 3-7 che costringe Chieri al timeout. Le padrone di casa rientrano 6-8, Battistoni vince il contrasto a rete (6-9) e dopo la diagonale di Adams (9-12) Grobelna trascina le sue alla parità, con la diagonale del 12-12 con Mazzaro che poco dopo fa il break a muro sul 16-14. Adams impatta (17-17), Karakurt subito dopo trova il pallonetto del sorpasso (17-18) e poi con una difesa di piede propizia il 18-19 firmato da Danesi; sul 21-22 un muro di Bosetti vale il +2 azzurro (21-23) e poco dopo, sul primo set ball, Karakurt chiude a rete una gran difesa di Adams per il 22-25.

All’ace di Grobelna (3-2) risponde il primo tempo di Bonifacio (5-5), con Karakurt che a muro su Villani fa il primo break (7-9) e costringe Bregoli al timeout; Danesi allunga (8-11), tra le padrone di casa c’è Rozanski ma due punti in fila ancora della centrale azzurra valgono il 9-13 con Adams poco dopo che fa 10-15 in diagonale. Chieri ferma ancora il gioco, Weitzel ci prova (ace, 12-15) ma Adams fa altrettanto (12-17) e tre punti in pochi scambi di Danesi lanciano le azzurre sul 14-21, mentre Battistoni trova l’ace del 14-22. Il set si chiude, senza ribaltoni, con un servizio lungo di Rozanski, sul 18-25.

Villani fa 2-1 (maniout), Adams risponde in diagonale (2-3) dopo una difesa di Fersino e Bonifacio a muro trova il 5-7, mentre Bregoli ferma il gioco. Un errore di Villani manda le squadre al cambio campo (6-8), il turno in battuta di Adams (6-10, ace) spinge le azzurre fino al +5 (attacco out di Grobelna, 6-11) e poco dopo Bosetti in maniout avvicina il traguardo sul 7-12. Primo tempo di Danesi e match point per le azzurre (8-14), chiude Bosetti, a rete, per l’8-15.

Cristina Chirichella (capitano Igor Gorgonzola Novara): “Per noi è una vittoria importante, conquistata con una bella e forte reazione di squadra, dopo due set decisamente difficili. Sulla distanza è venuta fuori la squadra, ora ci attende un’altra partita difficilissima in casa ma speriamo di poter avere tutto il supporto del nostro pubblico”.

Reale Mutua Fenera 76 Chieri – Igor Gorgonzola Novara 2-3 (25-17, 25-19, 22-25, 18-25, 8-15).
Reale Mutua Fenera 76 Chieri: Cazaute 9, Morello, Rozanski, Bosio 1, Spirito (L), Fini (L) ne, Nervini, Grobelna 22, Villani 16, Butler, Storck 1, Mazzaro 9, Kone ne, Weitzel 9. All Bregoli.
Igor Gorgonzola Novara: Cambi, Adams 12, Bresciani ne, Giovannini, Battistoni 3, Fersino (L), Bosetti 9, Chirichella 2, Danesi 19, Varela Gomez ne, Bonifacio 6, Carcaces 10, Marelli (L) ne, Karakurt 17. All. Lavarini.