Vittoria da tre punti in casa del Bisonte!

1345
SAVINO DEL BENE SCANDICCI - Vollei Alba Blaj - Finale coppa CEV 2023 04 12 - Palazzo Wanny FIRENZE - Foto Anatrini

Altra vittoria da tre punti per la Igor di Lorenzo Bernardi, che supera in quattro set Il Bisonte a Firenze e si garantisce, in attesa dei prossimi scontri diretti, la certezza matematica di chiudere tra le prime quattro squadre, migliorando con 4 giornate d’anticipo il risultato della scorsa stagione. Meritato premio di MVP per Caterina Bosetti (a consegnarglielo anche il famoso cantautore toscano Marco Masini), decisiva nel terzo e quarto set in attacco e in battuta, top scorer del match in coabitazione (20 punti) per Marina Markova e la bisontina Kendal Kipp.

Firenze con l’ex Battistoni in regia e Kipp in diagonale, Graziani e Mazzaro al centro, Alsmeier e Ishikawa in banda e Leonardi libero; Novara con Buijs opposta a Bosio, Chirichella e Bonifacio centrali, Markova e Bosetti schiacciatrici e Fersino libero.

Markova fa il primo break in pallonetto (2-4), Bosetti con l’ace fa il vuoto e costringe al timeout Parisi, mentre Buijs e Bonifacio allungano ancora sul 5-11; Battistoni in battuta prova la reazione (ace, 7-11) ma Novara non rallenta e il muro di Markova vale già il 10-19 e poco dopo Buijs in diagonale avvicina il traguardo sul 15-23. Chiude un muro di Chirichella per il 16-25.

Si riparte con Bosetti che fa subito 1-3 e Buijs che in parallela firma il +3 azzurro, mentre Firenze ricuce lo strappo a muro (5-5) e innesca un bel punto a punto rotto da un muro di Buijs (8-9) e da una diagonale dell’olandese, sul 10-13. Firenze rientra ancora 16-16, Graziani a muro trova il sorpasso (18-17) e il turno in battuta di Ribechi fa danni portando le toscane da 19-18 a 23-18 mentre Bernardi ferma invano il gioco. Un muro di Firenze chiude il parziale (25-19) e sancisce la nuova parità.

Novara reagisce, Bosetti chiude in diagonale uno scambio lunghissimo (1-4) ma Markova pasticcia a rete e Firenze si riavvicina (5-6) pareggiando poi poco dopo con Alsmeier sul 9-9; Markova scappa (11-13), Kipp risponde a tono (13-13), ancora Alsmeier per l’ace del 14-13 ma due muri di Markova su Kipp valgono il 15-17 mentre Firenze ferma il gioco. Ace di Chirichella (15-18) e un altro di Bosio (16-21) e Novara ipoteca il set, chiuso da due punti in successione di Buijs sul 20-25.

Markova concretizza una gran difesa delle compagne e fa 4-6, Firenze risponde (6-6) e il punto a punto successivo tiene a lungo. Battistoni (ace, 11-10) duella con Chirichella (fast vincente, 12-12) e Markova sorpassa in diagonale con una magia dopo due difese azzurre, poi Bosetti sale in cattedra: diagonale del 16-17 e replica per il 16-19 prima di una parallela eccezionale per il 16-20. Firenze ricuce e rientra 20-20 con Battistoni al servizio ma Novara non si ferma più: due ace di Bosetti e Buijs e Markova a segno in attacco per il 20-24, preludio al 20-25 che chiude set e incontro, regalando i tre punti a Novara.

Caterina Bosetti (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Siamo tutte orgogliose della Challenge Cup vinta ma abbiamo obiettivi importanti e quel traguardo raggiunto è il caso di metterlo da parte e di guardare al futuro, anche perché il campionato italiano dimostra ogni domenica di essere di altissimo livello e di non ammettere distrazioni di sorta. Firenze gioca bene e veloce, non puoi lasciarle spazio altrimenti trova sempre il modo di metterti in difficoltà. Per noi è un altro passo avanti ma queste due settimane sono un vero e proprio tour de force, dunque è già tempo di guardare avanti, mercoledì ci aspetta una sfida tostissima in casa di Conegliano”.

Il Bisonte Firenze – Igor Gorgonzola Novara 1-3 (16-25, 25-19, 20-25, 20-25)
Il Bisonte Firenze: Acciarri, Ribechi 1, Ishikawa 7, Tedeschi (L) ne, Leonardi (L), Battistoni 3, Alsmeier 17, Montalvo, Kipp 20, Lazic ne, Mazzaro 10, Graziani 8, Agrifoglio, Kraiduba. All. Parisi.
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary, Guidi (L), Bosio 2, Bartolucci, De Nardi, Buijs 15, Fersino (L), Bosetti 14, Chirichella 9, Danesi, Bonifacio 10, Akimova ne, Markova 20, Kapralova ne. All. Bernardi.
MVP Caterina Bosetti