Sconfitta al quinto per il team di B1

89
AGIL Volley - Immagine non disponibile

La formazione di serie B1, nell’ultima gara casalinga prima della sosta natalizia, saluta il Pala Agil con una sconfitta al tiebreak dopo ben due ore e mezza di battaglia, che hanno visto il Collegno Volley Cus avere la meglio in rimonta conquistando due punti che permettono proprio alle torinesi di scavalcare in classifica la Igor, ferma in decima posizione.
 
Ingratta schiera come di consueto Miola opposta a Bosio, Guidozzi e Mio Bertolo al centro, Rinaldi e Talamazzi in banda e Prencipe libero.
 
L’avvio di gara è equilibrato: Collegno va al timeout obbligatorio in vantaggio di uno, ma è al rientro in campo che le azzurre prima trovano la parità con il muro a uno di Mio Bertolo (10-10), poi effettuano il sorpasso guidate da Talamazzi (16-13). Le ospiti hanno una reazione d’orgoglio, Mirandola accorcia le distanze (20-18), Rinaldi firma il 23-19 e Schirò subentrata a Guidozzi in battuta, chiude definitivamente il set con l’ace che vale il 25-19.
 
Nel secondo set è Collegno a partite meglio con la fast di Moruzzi che vale il 5-8. Fonsati e compagne provano a prendere il largo (6-11), la rimonta azzurra (con 4 a 0 di parziale) però, costringe l’allenatore ospite a chiamare tempo. Le ospiti si riportano ancora avanti 13-16, ci vuole un altro break delle igorine, che con il punto di Guidozzi effettuano il contro sorpasso che sembra decisivo. Una gran difesa di Prencipe, dà il via al punto di Talamazzi che vale il 23-20, ma una serie di errori in attacco permettono alle torinesi di rientrare in partita (24-24). Ai vantaggi ad approfittarne è proprio Collegno, che chiude con il punto in battuta di Moruzzi (27-29).
 
Nel terzo set, dopo una partenza poco brillante (1-4), Rinaldi e compagne annullano il gap, e tornano a condurre 12-9 e 16-14 al secondo timeout tecnico. Guidozzi e Mio Bertolo a muro fanno la voce grossa (22-17), Rinaldi spinge sull’acceleratore e ci pensa poi Mio Bertolo a non dare scampo ad una possibile rimonta fissando il risultato sul 25-18.
 
Nella quarta frazione regna l’assoluto equilibrio: Collegno conduce (7-8), la Igor risponde (16-15), al rientro in campo dopo il minuto obbligatorio è decisivo il break delle ospiti che si portano sul 17-20, costringendo Ingratta a chiamare timeout. Entra Masciullo al posto di Miola, ma Collegno continua ad accumulare vantaggio 17-24, ed il set si chiude sul 20-25.
 
C’è bisogno del tiebreak per decretare il vincitore, anche nella quinta frazione le emozioni non mancano: partono meglio le ospiti (1-4) costringendo nuovamente Ingratta a chiamare tempo, ci pensa Guidozzi a pareggiare subito i conti (4-4), al cambio campo è la Igor avanti (8-6) e a continurare (10-7). Collegno non ci sta e annulla lo svantaggio con il duo Moruzzi – Ferro (11-11), si gioca punto a punto, Rinaldi sigla il 15-14, ma ancora una volta le azzurre non riescono a chiudere il set e le ospiti ne approfittano chiudendo l’incontro con Valli (16-18).
 
«Ho visto un atteggiamento positivo da parte della squadra – spiega Matteo Ingratta al termine della gara – la classifica registrava assoluta parità tra noi e loro, così è stato anche sul campo. Si è giocato per oltre due ore e mezza con grande intensità. Dobbiamo lavorare ancora molto, soprattutto su alcuni fondamentali come la ricezione, facciamo tesoro delle cose positive e negative di questa partita e andiamo avanti nel nostro percorso».
 
IGOR VOLLEY – COLLEGNO VOLLEY CUS 2-3 (25-19, 27-29, 25-18, 20-25, 16-18)
Igor Volley: Carando ne, Rinaldi 27, Mio Bertolo16, Colombo ne, Bosio 3, Calì ne, Masciullo, Baragioli (L) ne, Schirò 1, Talamazzi 21, Guidozzi 12, Prencipe (L), Miola 4. All. Ingratta.
Collegno Volley Cus: Moruzzi 8, Fasano 3, Ortolani 16, Gobbo 14, Mirandola 3, Fragonas 1, Ferro 3, Mariotti, Valli 19, Fonsati 5, Zauri (L), Ivaldi ne. All. Bertini.