Sconfitta esterna in gara due: 1-1

44
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Battuta d’arresto per la Igor Volley di Luciano Pedullà, che cade a Cremona in gara due della finale Playoff e si vede raggiungere sull’1-1 da Casalmaggiore al termine di una partita che ha visto le azzurre avanti nel primo set e con a disposizione anche cinque set ball per conquistare il secondo parziale, prima di subire la rimonta delle padrone di casa, capaci di esaltarsi in difesa e di attaccare con maggiore incisività di capitan Guiggi e compagne.
 
Entrambe le formazioni confermano i sestetti di gara uno: Casalmaggiore si affida a Ortolani opposta a Skorupa, Gibbemeyer e Stevanovic al centro, Gennari e Tirozzi in banda e Sirressi libero; Igor in campo con Barun opposta a Signorile, Guiggi e Chirichella al centro, Klineman e Hill in banda e Sansonna libero.
 
Parte bene Novara, che si porta rapidamente 1-6 sul turno in battuta di Hill con i muri di Klineman e Tirozzi, poi Casalmaggiore prova a reagire e accorcia con Skorupa (attacco di seconda, 4-8) mentre Novara mantiene il vantaggio e passa 7-12 al timeout tecnico con la diagonale di Hill. Gennari rientra 11-15, Guiggi in fast e poi a muro fa 12-19, ancora Tirozzi per il 17-21 che è di fatto, l’ultimo acuto delle padrone di casa. Hill e Barun conquistano il set ball (18-24), al terzo tentativo Chirichella chiude murando Ortolani (20-25).
 
Il secondo set si apre con Casalmaggiore spinta dal turno in battuta di Tirozzi (9-3, ace) mentre Pedullà ferma il gioco e inserisce Partenio per Klineman. Un punto alla volta, Novara ricuce sul 13-10 (fallo di Skorupa) e dopo il rientro di Klineman sono proprio l’americana e Barun a fare 14-13 costringendo Mazzanti al timeout. Si procede testa a testa, con Casalmaggiore che mantiene l’inerzia del punteggio, trascinata da Gennari e Stevanovic, fino all’ace di Klineman del 23-24. Novara ha cinque set ball ma Casalmaggiore li annulla con Ortolani e Stevanovic prima della fast della serba che vale il sorpasso sul 29-28. Pedullà ferma il gioco, al ritorno in campo l’errore di Klineman in attacco e l’ace di Stevanovic chiudono il set sul 31-29.
 
L’occasione persa pesa e la Igor fatica a ingranare con Stevanovic che si esalta a muro e Sirressi che, in difesa, recupera più di un pallone mentre Casalmaggiore mantiene la testa avanti e trova il primo break con Ortolani (8-6, maniout) mentre Pedullà ferma il gioco. Casalmaggiore non molla e mantiene il vantaggio al timeout tecnico con la diagonale di Tirozzi (12-10) e allunga con Stevanovic e Gennari, portandosi 19-16 con Ortolani. Chirichella prova a rientrare (20-18) ma poi sbaglia il servizio e non basta il maniout di Barun (21-19) perché un fallo di Guiggi (23-20) e una pipe di Tirozzi valgono il set ball: chiude Gibbemeyer in fast, 25-21.
 
Casalmaggiore perde Ortolani (crampi, dentro Bianchini) ma non cala l’intensità e dopo il muro di Gennari su Hill (5-3), è ancora Gennari a firmare la parallela dell’8-4 mentre Pedullà inserisce Kim in regia e Novara rientra 10-8 con il fallo di Skorupa che poi si rifà servendo a Gibbemeyer la fast del 12-9. Klineman e Barun provano a rientrare (13-11), poi il nuovo turno in battuta di Tirozzi “spacca” il set sul 16-11 mentre Pedullà prova anche a inserire Bonifacio e Partenio, invano (18-13). Skorupa avvicina il traguardo aiutata dal nastro (22-14), Klineman è l’ultima ad arrendersi ma i suoi quattro punti in pochi minuti non bastano: Casalmaggiore chiude 25-18 e impatta la serie.
 
Sabato sera (ore 20.30, diretta su Rai Sport 1), gara tre al Pala Terdoppio di Novara.
 
POMÌ CASALMAGGIORE – IGOR VOLLEY NOVARA 3-1 (20-25, 31-29, 25-21, 25-18)
Casalmaggiore: Ortolani 13, Skorupa 2, Bianchini 2, Sirressi (L), Gennari 17, Quiligotti ne, Gibbemeyer 7, Agrifoglio ne, Klimovich ne, Stevanovic 17, Tirozzi 20. All. Mazzanti.
Igor Volley: Partenio 1, Klineman 23, Kim, Guiggi 7, Bonifacio, Chirichella 5, Sansonna (L), Alberti, Signorile, Hill 15, Barun 22, Zanette ne. All. Pedullà.