Semifinale, gara uno è della Igor

56
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Inizia con un successo per la Igor Volley la semifinale Playoff contro Piacenza, con le azzurre che si impongono per 3-0 in un Pala Terdoppio gremito. Un’ora e mezza di gioco in cui le azzurre, che sono partite forte sia nel primo che nel secondo parziale, sono riuscite anche a contenere il tentativo delle ospiti di rientrare in partita nel terzo e ultimo set.
 
Igor schierata in campo con Barun opposta a Signorile, Guiggi e Chirichella al centro, Klineman e Hill in banda e Sansonna libero; ospiti in campo con Van Hecke opposta a Dirickx, Leggeri e Vargas al centro, Sorokaite e Di Iulio in banda e Cardullo libero.
 
Hill apre le danze con una gran parallela (1-0), poi in pipe conquista il 5-4 e manda in battuta Barun che, col suo turno in servizio, fa letteralmente il vuoto: la Igor scappa 13-4 con il pallonetto dell’opposto croato che chiude uno scambio infinito, in mezzo il tentativo vano di Gaspari di fermare con due timeout la corsa delle azzurre, trascinate da Klineman (premiata poi con merito Mvp Riso Almo del match). Gaspari inserisce Kozuch e la tedesca accorcia 15-9 (muro su Barun) e poi 16-10 (maniout), mentre Chirichella e Hill scappano di nuovo 18-10 e Guiggi, in fast, avvicina il traguardo sul 23-15. Chiude l’errore in battuta di Kozuch per il 25-18.
 
Si riparte con Chirichella (2-0, muro su Kozuch, poi 3-1 in pallonetto) che duella con Vargas (3-3) poi il break azzurro ancora sul servizio di Barun per il 9-4 con Gaspari che ferma, invano, il gioco. Sansonna si esalta in difesa, Chirichella e Guiggi si impongono a muro (otto nel parziale per la Igor) e la Igor va 12-6 al timeout tecnico; al ritorno in campo, Klineman alterna precisione e potenza (17-11) mentre Angeloni subentra a Di Iulio dopo una piccola “scavigliata” sotto rete. Guiggi allunga ancora (22-13), Barun in maniout chiude 25-15.
 
Spalle al muro, Piacenza reagisce e si porta 3-7 con l’attacco out di Barun sul turno in battuta della Di Iulio, Hill accorcia 6-7 ma Piacenza scappa di nuovo 8-12 al timeout tecnico con il muro di Leggeri. Van Hecke tocca il massimo vantaggio ospite sul 9-14 (diagonale vincente), poi Novara rientra ancora sul turno in battuta di Barun, che con una serie positiva propizia il 17-15 mentre Piacenza sfrutta entrambi i timeout a disposizione. Vargas controsorpassa a rete (17-18), Piacenza mantiene l’inerzia nel testa a testa fino al 21-23 (Van Hecke) che costringe Pedullà al timeout: al ritorno in campo Barun pareggia con una doppietta (23-23) e l’ace di Hill vale il match ball (24-23). Al secondo tentativo, chiude Klineman in maniout dopo una difesa di Alberti (26-24).
 
Per le azzurre, appuntamento martedì sera a Piacenza (ore 20.30, diretta Rai Sport 1) per gara due della serie.
 
IGOR VOLLEY NOVARA – PIACENZA 3-0 (25-18, 25-15, 26-24)
Igor Volley
: Partenio ne, Klineman 14, Kim, Guiggi 8, Bonifacio, Chirichella 6, Sansonna (L), Alberti, Signorile 2, Hill 13, Barun 12, Zanette ne. All. Pedullà.
Piacenza: Sorokaite 15, Valeriano, Dirickx 3, Leggeri 3, Vargas 8, Van Hecke 5, Di Iulio 2, Poggi (L) ne, Angeloni, Wilson ne, Caracuta 1, Kozuch 9, Cardullo (L). All. Gaspari.
MVP Riso Almo: Alix Klineman