Un brindisi per celebrare la Final 4

51
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Nella splendida cornice del Tenimento al Castello di Sillavengo (in provincia di Novara), si è svolta ieri una serata all’insegna del volley, con la prima squadra della Igor Volley, accompagnata da staff tecnico e dirigenza, che si è ritrovata a cena con sponsor e istituzioni per fare il punto sull’andamento della stagione e del progetto legato al binomio Agil-Igor e, soprattutto, per un brindisi benaugurante in vista della ormai imminente Final Four di Coppa Italia (in programma a Rimini il 28 febbraio e 1 marzo). «Qualificandoci per questo appuntamento, abbiamo centrato il primo obiettivo stagionale – spiega il main sponsor Fabio Leonardi (Igor Gorgonzola srl) – e ora vogliamo proseguire una stagione per la quale, fin qui, le ragazze meritano solo applausi. Ci sono obiettivi ambiziosi da provare a centrare e ho piena fiducia che faremo di tutto per arrivare fino in fondo». Nel corso della serata, tra piatti d’alta cucina (con immancabili “contaminazioni” al gorgonzola, rigorosamente Igor) e momenti d’incontro e di convivialità, la società ha anche voluto celebrare il riconoscimento ricevuto nel pomeriggio a Reggio Emilia, dove al d.g. Enrico Marchioni, in rappresentanza di Igor Volley, è stato conferito il premio di “Campioni del primo tricolore”. Un riconoscimento istituito quest’anno e che prevede la premiazione di tutte le squadre, maschili e femminili, di cinque discipline (volley, calcio, basket, rugby e pallanuoto) che risultavano al primo posto delle rispettive classifiche (in riferimento solo alla prima categoria per importanza) al 7 gennaio (data della “nascita”, nel 1797, della bandiera tricolore). Tra queste, oltre alla Juventus, anche il Trentino Volley per la pallavolo maschile e l’AJ Milano per la pallacanestro maschile, oltre a un premio speciale conferito al Napoli per la conquista della Coppa Italia di calcio.
 
In chiusura di serata, assieme al brindisi, anche il taglio di una torta “Final Four”, appositamente creata per l’occasione. L’onore del primo “taglio” è stato per il capitano, Martina Guiggi, che avrà il compito di guidare la spedizione azzurra a Rimini, all’inseguimento dell’ennesima soddisfazione stagionale.