UYBA – Igor, voce ai protagonisti

87
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Helena Havelkova (capitano U.Y. Busto Arsizio): «Nei primi due set non siamo state pronte, non abbiamo fatto quello che avevamo preparato in settimana. Nel terzo parziale siamo cresciute ma Novara ha disputato una partita di alto livello e non ci ha dato la possibilità di rientrare in partita».
 
Noemi Signorile (palleggiatrice Igor Volley Novara): «Ci aspettavamo di soffrire molto di più ma siamo molto contente di aver centrato una vittoria piena, da tre punti. Abbiamo disputato una gara di altissimo livello, abbiamo messo fin da subito in difficoltà le nostre avversarie e non era sicuramente facile farlo qui, al Pala Yamamay, sia per il fattore-pubblico sia per il valore delle nostre avversarie. Certo, l’assenza di Diouf ci ha reso la vita più facile ma credo che abbia fatto la differenza, molto più della sua assenza la nostra prestazione impeccabile».
 
Carlo Parisi (allenatore U.Y. Busto Arsizio): «Dobbiamo dare di più per ottenere risultati positivi. L’assenza di Diouf ha cambiato i piani ma ha pesato di più l’atteggiamento sbagliato della squadra intera. Dobbiamo essere più aggressivi, fare il nostro gioco; certo vanno fatti i complimenti a Novara che, al di là delle nostre mancanze, ha disputato una grandissima partita».

Luciano Pedullà (allenatore Igor Volley Novara): «Penso che le nostre avversarie siano state poco incisive in battuta, fondamentale in cui avrebbero potuto metterci in difficoltà. A noi è servita molto la partita con la Dinamo Krasnodar, abbiamo preso fiducia a muro e in difesa contro attaccanti molto forti e questo si è visto poi nella sfida con Busto. Siamo contenti e soddisfatti ma non ci esaltiamo per la vittoria, così come non ci siamo abbattuti dopo la sconfitta con le russe».
 
Stefania Sansonna (libero Igor Volley Novara): «Abbiamo giocato una grandissima partita, stiamo crescendo e credo che avessimo solo bisogno di tempo per allenarci tutte insieme e migliorare tutti gli automatismi. Klineman ha fatto una partita pazzesca in attacco ma voglio fare i complimenti soprattutto a Noemi (Signorile, ndr) che ha avuto questo problema alla schiena, ha stretto i denti perché ci teneva a giocare e ha fatto una splendida partita».