Volleyrò, ottimo quinto posto nazionale per l’under 14

52
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Si è conclusa con un ottimo quinto posto l’avventura del Volleyrò alle Finali Nazionali Under 14 in programma a Porto San Giorgio. La formazione romana ha così migliorato il piazzamento della precedente edizione dei campionati italiani, quando si classificò settima.
Il percorso del Volleyrò è cominciato nel migliore dei modi, con due vittorie consecutive nel girone di qualificazione. La squadra di coach Giovannetti ha, infatti, sconfitto prima Jesolo e poi Tortolì con il punteggio di 3-0. Con la qualificazione già in tasca per i quarti di finale, il Volleyrò si è giocato con Modena il primo posto nel girone e, di conseguenza, un accoppiamento più agevole nel turno successivo. Contro le emiliane è arrivata, purtroppo, una sconfitta per 3-1 che ha costretto il Volleyrò a un confronto molto complicato nel suo quarto di finale. Il calendario ha proposto alle romane la sfida con Orago, campione in carica. Contro le fortissime lombarde il Volleyrò ha opposto una tenace resistenza, ma si è dovuto arrendere con il risultato di 3-1. Sfumato il sogno tricolore, le ragazze di Giovannetti hanno comunque ritrovato la giusta concentrazione, battendo Santa Croce per 3-0 nella semifinale valevole per la qualificazione alla finale per il quinto posto. Per uno strano scherzo del destino, il Volleyrò si è ritrovato a fronteggiare per la terza volta in stagione il Volley Friends Tor Sapienza. Dopo le vittorie alle finali provinciale e regionale, lo speciale derby tutto romano ha sorriso ancora una volta al Volleyrò che, grazie al successo per 3-0 (25-11, 25-13, 25-14), ha chiuso la manifestazione al quinto posto della classifica.
«Alla fine – ha spiegato il coach, Alessandro Giovannetti è andata bene. Sono contento perché la squadra ha giocato alla pari con tutti, senza mai demeritare. Abbiamo perso per meriti degli avversari, non per nostre colpe e questo è sempre importante. Devo fare i complimenti alle ragazze perché hanno reagito molto bene dopo la sconfitta con Modena che ci ha messo di fronte Orago, una delle favorite. Anche quando abbiamo perso, ce la siamo sempre giocata. Abbiamo avuto un’ottima reazione anche dopo la battuta di arresto con Orago, vincendo in maniera netta prima con Santa Croce e poi con il Tor Sapienza, nella finale per il quinto posto. Non ho particolari rimpianti, anche se forse la sconfitta con Modena ci ha impedito di avere un quarto di finale più agevole. Credo, però, che alla fine il campionato abbia espresso i veri valori in campo. Mi sono complimentato con le mie giocatrici perché hanno dato davvero tutto quello che avevano, dimostrando un grandissimo impegno per tutta la durata della manifestazione. È stata una stagione positiva. Ci siamo confermati campioni a livello provinciale e regionale e abbiamo disputato un buonissimo torneo nazionale. Sono orgoglioso dei miglioramenti che le ragazze hanno avuto durante la stagione, sia dal punto di vista tecnico che come atteggiamento. Ci tengo a ringraziare la società per tutto il supporto che ho avuto e soprattutto il professor Bosetti con cui ho avuto la fortuna di lavorare quest’anno. Dirgli grazie non basta. Per me è stata un’esperienza fondamentale e spero di farne tesoro per il proseguimento della mia carriera».