Volleyrò, puoi sorridere: la B2 è salva

56
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Il Volleyrò ha vinto la sua sfida e l’Under 16 ha ottenuto una meritatissima salvezza nel campionato di Serie B2. Perché se si ha coraggio nelle proprie idee e se si crede in quello che si fa, alla fine i risultati tendono ad arrivare. Il Volleyrò ha scelto di prendere parte a un campionato di livello assoluto con una squadra di ragazzine, talentuose sì ma pur sempre di appena quindici anni. È stata una decisione importante, presa per permettere alle ragazze di fare esperienza in una competizione in cui si sono sempre trovate a dover fronteggiare avversarie di gran lunga più grandi di età e più esperte. Spesso hanno sofferto la maggior astuzia delle rivali, brave ad approfittare degli errori di ingenuità, ma ancora più spesso hanno mostrato di non temere nessuno e di scendere in campo sempre con l’idea di vincere e di fare bene. Ecco, allora, che questa salvezza assume una importanza ben superiore e un valore quasi inestimabile. Il Volleyrò si è confermato un esempio più unico che raro in Italia. Che nell’ultima giornata di campionato sia stata Frascati a vincere per 3-1 (22-25, 25-22, 25-23, 25-19) poco importa, perché è il risultato dell’intera stagione che conta. La salvezza è arrivata grazie alle sconfitte di Palau, che ha chiuso a pari punti del Volleyrò ma con una vittoria in meno, e di Fondi, che è arrivata terzultima e che dovrà quindi dire arrivederci alla B2.
Poco dopo aver saputo della permanenza in B2 delle proprie compagne, è scesa in campo anche l’Under 18 che doveva onorare l’ultimo turno di campionato in Serie B1. Come sempre la prima squadra del Volleyrò ha dimostrato di non volersi arrendere mai, lottando punto a punto, anche se l’obiettivo della salvezza era stato raggiunto con quattro giornate di anticipo. A Capannori è andata in scena una partita che aveva poco senso in termini di classifica ma, come spesso accade, sono proprio questi i match che regalano lo spettacolo più bello. Il Volleyrò è partito bene, aggiudicandosi il primo set, poi si è fatto rimontare e superare dalle padrone di casa. Le romane, però, si sono volute regalare l’ennesimo tie-break delle stagione, dove si sono dovute arrendere ma soltanto per poco. Il 3-2 (23-25, 25-17, 25-22, 18-25, 15-13) con cui Capannori ha vinto la partita muove comunque la classifica del Volleyrò che ha chiuso brillantemente la regular season all’ottavo posto.
Cresce, intanto, l’attesa per il match più importante del fine settimana. Questo pomeriggio alle 16.30, al Palazzetto dello Sport di Civitavecchia, l’Under 14 proverà a confermarsi la più forte del Lazio nella finale del Campionato Regionale. Non sarà facile, perché davanti troverà una squadra di assoluto livello, quel Volley Friends che contro il Volleyrò aveva dato spettacolo nella finale provinciale, finita 3-2 a favore della formazione di coach Giovannetti.