Volleyrò, rimonta sfiorata a San Giustino

57
AGIL Volley - Immagine non disponibile

Quando si perde per 3-2 (25-22, 25-14, 16-25, 17-25, 15-11), dopo aver rimontato due set, c’è l’ottimista che guarda il bicchiere mezzo pieno e raccoglie il punto tirando un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo e il pessimista che, invece, lo giudica mezzo vuoto per non avere completato la rimonta dopo la fatica fatta per arrivare al tie break. Comunque lo si voglia vedere, tutte e due le teorie hanno in sé un fondamento di verità. Nella diciannovesima giornata del campionato di Serie B1, il Volleyrò ha fatto visita alla Top Quality San Giustino.

Il primo set è stato equilibrato. San Giustino, però, nei momenti importanti si è potuto affidare al talento e all’esperienza di Mirka Francia, che ha preso per mano le compagne portandole sul 24-19. L’Under 18, in una situazione di punteggio così delicata, ha cercato di rifarsi sotto ma era ormai troppo tardi. Nel secondo parziale c’è stato meno equilibrio con le umbre che, dal primo time-out tecnico in poi, hanno preso il largo. Sotto 2-0 il match sembrava definitivamente compromesso per il Volleyrò. Eppure le ragazze di Cristofani hanno dato ulteriore prova di carattere e determinazione. Hanno alzato il ritmo e la fisicità delle romane ha messo in grandissima difficoltà San Giustino, che non è più riuscito a mantenere la sicurezza del set precedente. Le campionesse d’Italia Under 18 hanno messo alle corde le avversarie e hanno dominato il terzo e il quarto set. Si è andati così al tie-break. San Giustino, in grande sofferenza fino a quel momento, ha riacquistato lucidità e solidità in ricezione. Il Volleyrò, invece, ha pagato un pochino la fatica della rimonta. Le umbre si sono portate a +6 (11-5). Le ragazze di Cristofani hanno avuto un’ultima reazione d’orgoglio che, però, non è stata sufficiente per ribaltare la partita.

Sabato si sono giocate le altre due partite che vedevano coinvolti i gruppi Under 16 e Under 14. In Serie B2 il Volleyrò è stato sconfitta per 3-1 (29-31, 25-21, 25-11, 25-17) dallo Spes Mentana. Dopo aver vinto il primo set maratona e lottato, seppur perdendo, nel secondo set, le romane non sono più riuscite a esprimere una continuità di gioco che permettesse loro di lottare punto a punto con le avversarie. L’Under 16 tornerà in campo domani sera (ore 19,30) per sfidare al PalaFord l’ASD Sabaudia, nell’anticipo della ventesima giornata del campionato di Serie B2.

Un grande applauso, infine, va rivolto alle ragazzine dell’Under 14 che ancora una volta si confermano “terribili”. La formazione di Giovannetti sta interpretando il campionato di Serie D alla perfezione, con lo spirito di chi non ha nulla da perdere e tutto da guadagnare e, a volte, capita che anche squadre forti come l’ASD Don Bosco Nuovo Salario, primo in classifica, vadano in difficoltà e debbano faticare più del dovuto per avere la meglio per 3-1 (25-3, 25-22, 22-25, 25-13) su un gruppo di tredicenni scatenate.