Volleyrò, vittoria di maturità per la D

45
AGIL Volley - Immagine non disponibile

I campionati di Serie B1, B2 e D stanno lentamente volgendo al termine, per lasciare spazio ai tornei giovanili di categoria. Con l’Under 18 ormai salva in Serie B1, alcune sentenze devono ancora essere emesse.

Continua nel suo costante processo di crescita l’Under 14 di Alessandro Giovannetti che, con una prova di grande maturità pallavolistica, ha superato per 3-2 (25-16, 25-15, 23-25, 18-25, 15-13) il Tor Sapienza. Le ragazzine del Volleyrò hanno giocato una pallavolo molto efficace nei primi due set, concedendo poco o nulla alle avversarie. La vittoria sarebbe stata più netta se nel terzo set l’Under 14 avesse continuato a limitare gli errori come fatto nei parziali precedenti. C’è stato invece un piccolo calo e il Volleyrò ha sprecato l’occasione di chiudere il match sul 3-0, permettendo al Tor Sapienza di rientrare in partita. Il quarto set è stato sotto il controllo delle ospiti, che sono riuscite ad allungare il match al tie-break. Il quinto e decisivo set è stato combattuto, con il Volleyrò che ha però controllato l’andamento del ritmo, riuscendo a conquistare la terza vittoria in Serie D. Le giovanissime di coach Giovannetti hanno dimostrato ancora una volta che, quando c’è da lottare e quando le gare arrivano nel momento in cui dovrebbe essere l’esperienza a fare la differenza, non patiscono l’enorme diversità di età con le avversarie.

Si fa sempre più appassionante la lotta per la salvezza nel Girone G del campionato di Serie B2. Con nove punti che devono ancora essere assegnati, tutto è ancora possibile. In questa incessante lotta che coinvolge molte formazioni, il Volleyrò ha compiuto un piccolo passo avanti tornando a casa dall’ostica trasferta di Palau con un punto che, alla fine, potrebbe risultare decisivo. Come spesso le capita, l’Under 16 ha momenti di pallavolo esaltante, in cui il talento delle giovanissime romane esce fuori allo scoperto. Purtroppo, come è normale in squadre talentuose e di giovane età, è difficile riuscire a mantenere costante il livello del proprio gioco. Ed è in quel momento che le avversarie ne approfittano. Le ragazze di coach Giangrossi hanno fatto ritorno a Roma con una sconfitta per 3-2 (15-25, 25-15, 23-25, 25-17, 15-10), ma il punto ottenuto non va sottovalutato, perché si è comunque mossa la classifica e perché le trasferte in Sardegna celano sempre delle difficoltà complicate da gestire. Nelle ultime tre giornate di campionato il Volleyrò dovrà affrontare Grottaferrata, ultima in classifica, Cagliari, capolista, in casa, e poi Frascati, che è quarta, in trasferta.

Con la certezza, arrivata con quattro giornate di anticipo, di partecipare anche l’anno prossimo al campionato di Serie B1, l’Under 18 si è recata a Perugia per sfidare la Gecom Security. Il Volleyrò ha disputato una partita generosissima e ha pure messo in difficoltà le ben più esperte avversarie, ma alla fine sono state le umbre ad aggiudicarsi la gara con il punteggio di 3-1 (25-15, 23-25, 25-20, 25-21). Non è stato, però, così facile come sembrerebbe dal risultato avere la meglio dell’Under 18. Escludendo il primo set, vinto da Perugia in maniera piuttosto netta, il Volleyrò ha sempre fatto sentire il fiato sul collo alle padrone di casa. Il secondo parziale è stato vinto dalle ragazze di Cristofani e nel terzo e quarto, Perugia, avanti fin da subito, non è mai riuscito a staccarsi di dosso le resistenze delle romane, che hanno cercato fino all’ultimo di recuperare. Le motivazione delle umbre, terze e ancora tutt’altro che certe di partecipare ai play-off promozione, hanno avuto la meglio. Archiviata la trasferta di Perugia, nelle ultime tre giornate che mancano, il calendario metterà di fronte all’Under 18 Orvieto, quarta in classifica, Bologna, quinta, al PalaFord, e Capannori, settima, in trasferta.